Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1273
RAGUSA - 01/04/2011
Sport - Basket serie B: dopo la sconfitta con il Martina Franca salvezza difficile per i ragusani

Nova Virtus condannata a vincere contro il Catanzaro

Molti gli incroci possibili in classifica ma il quintetto di Gianni Recupido è il più indiziato
Foto CorrierediRagusa.it

Salvezza complicata per la Nova Virtus. L’urgenza è di scongiurare la retrocessione diretta a cui saranno condannate le ultime due classificate al termine della regular season: Benevento è praticamente spacciata ( mentre il Cus Bari ha agguantato in classifica i ragusani, ha dalla sua un calendario certamente più abbordabile.
Senza contare che, in caso di arrivo in parità tra Nova Virtus e Cus Bari, malgrado la parità assoluta negli scontri diretti, in questo momento prevarrebbero proprio i pugliesi che vantano una migliore differenza nel computo globale tra canestri fatti e quelli subiti.

«Siamo ad altro rischio – conferma il direttore generale Ninni Gebbia (nella foto) – ossia, indiziati gravemente per la… seconda retrocessione. Non per questo demordiamo. Tutt’altro. Non dipenderà solo da noi, visto che Bari dovrà metterci, e non poco, del suo, ma noi speriamo di fare meglio di loro nelle ultime tre partite. Sul nostro parquet abbiamo sempre venduto carissima la pelle. Sono convinto che si possa vincere con Catanzaro, ma anche con Capo d’Orlando all’ultimo turno, benché i paladini probabilmente cercheranno proprio a Ragusa i due punti che potrebbero valere la pole position, fondamentale in ottica play-off. Per noi, invece, quelli potrebbero essere i punti salvezza, almeno in questa prima fase. Ma intanto, pensiamo a superare Catanzaro che ha il dente avvelenato e che è in piena bagarre play-off. Senza contare che anche a Campobasso, contro l’Accademia Britannica, dovremo tentare il miracolo."

Coach Gianni Recupido potrà contare domenica (ore 18 al PalaPadua) su tutti gli effettivi, anche se capitano Alessandro Sorrentino continua ad alternare il lavoro di gruppo con una preparazione differenziata.