Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 863
RAGUSA - 13/03/2011
Sport - Basket serie B: migliora la situazione in classifica con i virtussini a quota 12

La Nova Virtus batte Bernalda dopo quattro sconfitte

Partenza al rallentatore per i ragusani che man mano prendono in mano la gara ed alla fine trionfano Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa - Bbc Group Bernalda 84 - 79

Nova Virtus: Terrana 9, Casale 16, Blanda 12, Vani 4, Mammana 2, Sorrentino Andrea 21, Giordo 6, Spizzichini 14, Cassì ne, Iurato ne. All. Recupido.
Bernalda: Longobardi 17, Iegri 3, Lepenne Rocco, Moliterni 14, Ottocento 13, Corsi 8, Barnabà 4, Russo 17, Zerini 3. All. Djukic.

Arbitri: Scarfò e Chilà di Reggio Calabria. Osservatore: Cataldi di Ragusa.

Note: parziali 27-21; 38-36; 63-64; tiri da 3: Ragusa 9 su 22, Bernalda 4 su 15. tiri da 2: Ragusa 18 su 35, Bernalda 26 su 37; tiri liberi: Ragusa 21 su 30, Bernalda 15 su 24; rimbalzi: Ragusa 29, Bernalda 22; palle perse: Ragusa 14, Bernalda 11. Usciti per falli: Iegri (36´), Spizzichini (39´) e Corsi (40´). Spettatori oltre 1000.


Risorge la Nova Virtus che dopo quattro sconfitte di fila ed appena un successo (quello fondamentale con Benevento) negli ultimi 13 incontri, ritrova nuovamente la vittoria nel match con Bernalda. La Nova Virtus sale a quota 12 in classifica, allunga di nuovo nei confronti del Cus Bari (fermo a 10 punti), sconfitto, ma solo di misura, sul terreno della Mens Sana Campobasso, e raddoppia il vantaggio su Benevento (sempre a 8 lunghezze in graduatoria), strapazzato a Francavilla, mentre riduce a soli due punti il gap dagli stessi lucani (Bernalda, ovviamente, resta a 14 punti), nei confronti dei quali, però, non si è riusciti a ribaltare la differenza canestri.

Partenza come i gamberi per la Nova Virtus (2-11 al 3’), il parziale di 16-3 rischiara l’aurora del PalaPadua, con l´illuminato ventenne Casale (24 di valutazione, con 2/2 da due, 3 su 5 da tre e sinanco 3 assist) che detta i tempi e piazza pure le triple che bucano la difesa ospite, mentre anche Marco Blanda ha un buon impatto nel delicatissimo match (27-21 al 10´). Si riparte e arriva puntuale la nuova amnesia dei biancazzurri con Bernalda sospinta da Russo che passa a condurre (31-35 al 15’). Il letargo ragusano, però, questa volta, viene superato in fretta e furia e, malgrado nel tempino la Nova Virtus segni solo 11 punti, al riposo lungo è di nuovo avanti (38-36).

Ha il piede ingessato il capitano Ale Sorrentino, ma il fratello junior Andrea anche alla ripresa continua a farsi «doppio». Senza mai forzare dà grande slancio ai suoi (alla fine, per « Zorro», 5/8 da tre e 2/2 sia da due che dalla linea della carità per 18 di valutazione). Arriva perciò il top di quelli di casa (54-44 al 24’). E´ la falcidia dei falli, comunque, a stoppare non solo la fuga iblea, ma anche a favorire il nuovo oblio locale per il break (0-7) ed il nuovo sorpasso dei mai domi lucani che rimettono la freccia avanti poco prima della chiusura del terzo periodo (63-64 al 30’).

Nella frazione che conta è ancora Sorrentino con due «bombe» a dare la scossa, poi, gravato da 4 falli, va in panca anche per riposare (e vi resterà sino alla fine). Non si segna per quasi 2 lunghissimi minuti, ma a 36 secondi dalla sirena, Russo realizza un libero, sbaglia il secondo che Moliterni corregge incredibilmente in solitario tap-in. Bernalda è a meno 3, Terrana rischia di perder palla, mentre Marcello Giordo sbaglia dal perimetro il tiro che avrebbe messo la parola fine. Toppano, per la gioia della sofferente e sempre numerosa platea del Palapadua pure gli uomini di coach Djukic ed a 7 secondi dal gong è Giulio Casale (nella foto) a suggellare, con freddezza, dalla lunetta il più 5 della sicurezza. Match in cassaforte e ritorno alla vittoria per la Nova Virtus.
Domenica sosta per le finali di Coppa Italia. Alla ripresa, la Nova Virtus sarà di scena a Martina Franca.

I risultati della nova giornata di ritorno:

Martina Franca – Capo d´Orlando 65-56
Mens Sana Campobasso – Cus Bari 74-71
Francavilla – Benevento 92-70
Corato – Melfi 75-64
Ragusa – Bernalda 84-79
Reggio Calabria – Ceglie 84-79
Catanzaro – Accademia Britannica CB 71-68

La classifica:

Reggio Calabria 34
Capo d´Orlando 32
Martina Franca 30
Accademia Campobasso 28
Francavilla 28
Corato 26
Mens Sana CB 24
Catanzaro 24
Ceglie 20
Melfi 18
Bernalda 14
Nova Virtus Rg 12
Cus Bari 10
Benevento 8