Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1235
RAGUSA - 07/02/2011
Sport - Ragusa: incidenti su diversi campi, coinvolti dirigenti e giocatori

A Frigintini rissa finale, a Noto giocatori in ospedale

A conclusione di Frigintini Scicli scoppia il parapiglia tra dirigenti e giocatori

Nel girone D di Promozione mezza dozzina di gol del Comiso al malcapitato Francofonte ed i verde arancio mantengono la terza posizione. Non c’è stata partita al comunale di Comiso e D’Agosta e Cinnirella con una doppieta entrambi hanno fatto festa insieme ad Indigeno e Brugaletta autori dei gol. Domenica prossima gli uomini di Borgese si recano ad Agira e possono continuare la loro striscia positiva.


Cede invece l’Or.Sa Ragusa a Battiati di fronte allo Sporting; 4 a 2 il risultato finale dopo che i salesiani avevano recuperato ben due gol con Lucenti e Linguanti. Poi lo Sporting non ha dato scampo ai ragusani che non erano comunque in formazione completa.

In 1° categoria
è la giornata dello Scicli che allunga sul Canicattini e si porta a più sette; la promozione è insomma dietro l’angolo dopo la bella prova offerta a Frigintini. La vittoria di misura, 2-1, ha visto i cremisi recuperare lo svantaggio subito con un gol di Vicari.

Il brutto della giornata è venuto alla fine quando il tecnico del Frigintini, Salvatore Orlando, un ex, si è reso protagonista di una scazzottatura che ha richiesto l’intervento dei Carabinieri per sedare gli animi. Un brutto episodio che non fa onore alla società rossoblù. Un dopo partita violento anche a Noto dove lo Scoglitti, sconfitto, 2-1, lamenta aggressioni nei confronti dei propri giocatori. L’allenatore Michele Guzzardi, Fabio Vespertino, Massimo Di Modica, Domenico Cirnigliaro e Davide Bonifazio sono stati costretti a ricorrere alle cure del pronto Soccorso dell’ospedale Trigona.

In una giornata caratterizzata dalle risse brilla la larga vittoria della Virtus Ispica ad Acate, 4-1, che si impone come la squadra più in froma del campionato. La Virtus è ora al terzo posto a quota 33 e può aspirare al salto di categoria.