Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 832
RAGUSA - 29/01/2011
Sport - Basket serie B dilettanti: la squadra reduce da sette sconfitte di fila

La Nova Virtus cerca il riscatto a Francavilla

Già all’andata, i brindisini inflissero alla Nova Virtus (si giocava al Palaminardi) la prima sconfitta interna stagionale (71-85)

Trasferta improba per la Nova Virtus che, reduce da sette sconfitte di fila, si reca nel catino della Soavegel Francavilla (domenica ore 18, arbitri Bernardi e Faustoferri di Campobasso), quarta forza del torneo, in coabitazione con Martina Franca e Corato (quest´ultimi, avversari degli iblei del turno scorso).

Già all´andata, i brindisini inflissero alla Nova Virtus (si giocava al Palaminardi) la prima sconfitta interna stagionale (71-85), per la verità, dopo una gara a lungo condotta proprio dai ragusani che chiusero il terzo periodo sul 64-56, prima di incappare in un disastroso parziale di 7-29 nell´ultimo «tempino» che costò la partita.

Rispetto ad allora, il team di coach Olive ha perso l´aitante Orlando, ma ha ingaggiato l´esperto gigante Dimarcantonio (210 centimetri, 4. nella speciale classifica delle stoppate) ed ha ulteriormente confermato sul campo le chiare velleità della vigilia di puntare ai play-off. Né potrebbe essere altrimenti, per un roster che non vanta magari talenti purissimi, ma sicuramente tanti atleti di categoria: da Lillo Leo, ala pivot che acchiappa 7,80 rimbalzi a partita (7. miglior rimbalzista del girone), all´illuminato play Stella, 2. nella classifica delle palle recuperate (ben 3,07 a match) e 10. in quella degli assist (ne smazza 2,67 di media). Nei recuperi eccelle anche il gladiatore Menzione, nono in graduatoria con 2,29 recuperi a partita. Formidabile il parco delle guardie, completato dal cecchino Sarli e dal pericoloso Labate, mentre il robusto Soro è sempre pronto a dare il cambio nel colorato a Dimarcatonio ed al capitano Leo. Completano i ranghi il play Italiano ed i giovani Benizio e Musci.

Formazione, dunque, tosta e molto fisica quella pugliese, contro cui i virtussini dovranno ovviamente superarsi per sperare di realizzare il... miracolo. Per di più, domenica scorsa, la Soavegel ha ceduto, seppur solo nel finale, sul parquet del Catanzaro che sembrava in crisi, ed avrà perciò tanta voglia di rivalsa. Ma la Nova Virtus, che nel turno successivo giocherà in casa il match della vita con Benevento, deve cominciare a pensare, come accennato , anche ad attrezzarsi per realizzare qualche autentica impresa. Nell´attesa che il quintetto venga irrobustito con l´innesto di un atleta di assoluta qualità, come promesso dalla dirigenza, e dai rientri di Marco Blanda (l´eclettica ala ha ripreso ad allenarsi seppur in piscina e con Benevento potrebbe esserci) e di Flavio Parrino che tornerà in palestra solo a febbraio.