Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 771
RAGUSA - 06/01/2011
Sport - Basket: infermeria ancora piena dopo le festività

Nova Virtus senza Blanda contro la vice capolista

Un match dal pronostico chiuso per la Recupido band, ma anche un derby e, come tale, aperto per tradizione ad ogni risultato Foto Corrierediragusa.it

Sarà una Nova Virtus incerottata quella che domenica giocherà l’ostico derby siciliano al Palafantozzi con il forte Capo D’Orlando, vice capolista. Marco Blanda è infortunato e anche la presenza di Mattia Terrana, autentica risorsa del sestetto ibleo, è in dubbio. Il playmaker è difatti stato colpito dalla temibile influenza stagionale, e non si è ancora ripreso, a meno di 48 ore dalla partita. Piove sul bagnato per la squadra del coach Gianni Recupido (nella foto), che, dopo aver chiuso l’anno solare con quattro sconfitte filate ed essere stata di conseguenza risucchiata in fondo alla classifica, non è riuscita a ritrovare serenità neanche durante la lunga sosta natalizia.

Una nefasta catena di infortuni e contrattempi ha colpito il gruppo: a parte il degente di lungo corso Flavio Parrino, che dovrà stare fermo per circa due mesi, nel derby mancherà, come accennato, anche Blanda, che, nell’ultimo allenamento, ha riportato uno stiramento alla coscia che lo bloccherà per un mese. Sedute differenziate anche per Marcello Giordo, alle prese con un torcicollo. Unica nota lieta, la piena ripresa del play Giulio Casale, che aveva trascorso tutte le festività a letto con la febbre. Non si perde comunque d’animo il coach Recupido, il quale ha ribadito a chiare lettere che «La Nova Virtus venderà cara la pelle».