Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 939
RAGUSA - 21/11/2010
Sport - Pallamano serie B: il Valens battuto per 22 a 16

Pallamano Reùsia centra il primo successo esterno

Nella partita a Palermo il sette ibleo allenato da Saro Cappello, presentatosi in formazione rimaneggiata, ha dato vita ad una prestazione gagliarda Foto Corrierediragusa.it

Seconda vittoria nel campionato di serie B e primo successo esterno per la matricola Pallamano Reùsia. Nella partita a Palermo il sette ibleo allenato da Saro Cappello, presentatosi in formazione rimaneggiata, ha dato vita ad una prestazione gagliarda, facendo un sol boccone del Valens che, infatti, è stato battuto con il risultato di 22-16.

Il risultato finale non è mai stato messo in discussione con il gruppo ragusano che ha cercato, sin dall’inizio, di imprimere il dovuto ritmo al match. «E infatti – racconta il tecnico – siamo subito passati in vantaggio e abbiamo cominciato ad accumulare un discreto margine nei confronti degli avversari, portandoci addirittura sul 4-0.

Poi, anche loro sono riusciti a scuotersi ed abbiamo dato vita a fasi abbastanza equilibrate. Però, siamo ancora una volta riusciti ad allungare nella fase finale del primo tempo». Tanto è vero che la prima frazione della partita, valida per la quarta giornata del girone di andata, si è chiusa con i ragusani avanti di cinque lunghezze (11-6).

Nella ripresa stessa musica, con la Pallamano Reùsia che ha gestito il vantaggio nel modo migliore, dando vita ad un’attenta difesa che ha creato più di qualche apprensione ai locali. Il Valens non ha più saputo trovare la strada maestra nel tentativo di recuperare il risultato mentre la Pallamano Reùsia, che stavolta, a differenza di quanto accaduto domenica scorsa, non ha avuto paura di vincere, è andata dritta a conquistare il secondo successo stagionale. «Abbiamo incamerato altri tre punti – commenta ancora Cappello – che per noi significano tanto in chiave salvezza.

Ma non solo. Abbiamo fatto diventare ancora più consistente quella fiducia nelle nostre potenzialità che per un gruppo giovane come questo è essenziale. Se credevo nella vittoria? Diciamo che alla vigilia ci avevo fatto un pensierino, non conoscevo esattamente la qualità degli avversari che ci saremmo trovati davanti. Oggi, però, posso dire che ce la saremmo giocata ad armi pari con qualsiasi squadra. I miei atleti, nonostante fossimo contati, mi sono davvero piaciuti». Miglior realizzatore per la Pallamano Reùsia Salvatore Rotta, autore di cinque reti.

«Una bella vittoria, da dedicare a tutti coloro che credono in questo progetto, a cominciare dal nostro allenatore – afferma Rotta – ci siamo mossi bene sin dall’inizio e si è capito subito che, per noi, sarebbe stata una giornata positiva. Più passa il tempo e maggiori diventano le nostre capacità di fronteggiare squadre di una certa capacità tecnica. Buon per noi che possiamo ancora migliorare».

Nella foto Salvatore Rotta