Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 722
RAGUSA - 08/11/2010
Sport - Basket serie B: vittoria raggiunta in extremis dai ragusani

Basket: Nova Virtus batte Cus Bari all´over-time

Un match salvezza al cardiopalma fino all’ultimo
Foto CorrierediRagusa.it

Nova Virtus-Cus Bari 90-85 dopo un supplementare

Nova Virtus: Vani, Giordo 13, Terrana 14, Distefano ne, Blanda 16, Casale 10, Parrino, Mammana 2, Sorrentino Al. 22 Sorrentino An. 13 All. Recupido.

Bari: Cancellieri 17, Rollo 12, Ciocca 4, Cipulli 9, Barozzi 26, Fui 15, De Feo A., Picuno 2, De Feo G., Milillo ne. All. Scacciamurro.

Arbitri: Rinaldi di Caserta e Roca di Avellino.
Note: spettatori 1000; parziali 13-32; 31-46: 57-57; 77-77; tiri liberi: Ragusa 20/28; Bari 21/25. Usciti per falli: Terrana (Nova Virtus) e Barozzi (Cus Bari)


Bari mena le danze, ma a vincere è la Nova Virtus dal cuore grande... così. Match salvezza che è tutto il basket (una fucina inenarrabile di emozioni) e l´... antibasket, per l´approccio choccante alla gara della Nova Virtus. Effimera «tripla» di Andrea Sorrentino (3-2-al 1´) per l´unico vantaggio ibleo dei regolamentari e, poi, sul parquet, restano solo i baresi. Anzi, lo straripante Mimmo Barozzi che in un nonnulla ficca dentro 17 punti, schianta la Nova Virtus e, con l´ausilio di Cipulli (anche lui 9 nel «tempino») sembrano vincere da soli la partita. Alla prima sirena il tabellone segna, infatti, 9-29!

I due cecchini pugliesi, però, cadono in letargo, ma sono ora l´imprevedibile Andrea Fui e Rollo a seminare il panico nella difesa ragusana: i cusini volano a più 21 (25-46 al 19´) con coach Recupido che snocciola il Rosario ma non trova Santi a cui votarsi. Prima dell´intervallo lungo, però, arriva un parzialino di 6-0 e qualche fischio (saranno tanti) poco «ortodosso», che svegliano i virtussini e la sonnolenta ed ancora incredula platea, tenendo desta la flebile speranza di quelli di casa (31-46 al 20´)

Alla ripartenza, in effetti, cambia subito la musica: Barozzi e Cipulli sono già «latitanti» da tempo, gli altri non incidono, mentre Terrana e Blanda scuotono prepotentemente i compagni, trascinandoli all´imperiosa rimonta: già al 27’ è parità (49-49), prima del 57-57 dell’ultimo riposino.

La Nova Virtus ci prova e ci riprova, ma sbaglia troppo sotto le plance non mette mai il muso avanti, anche se con il quintetto «piccolo» (Vani è da tempo in panca) ha trovato l´antidoto. Il problema ora è che nel Cus si è svegliato il play, capitan Cancelleri (12 punti nell´ultima frazione rituale) che fa di tutto e di più (68-72 al 38´). I «fischietti» campani mettono out Terrana per falli (39´) ma era stato capitan Ale Sorrentino a «griffare» il meno 1 con la solita triplona (71-72 al 38´). La nuova parità la regala all´infuocata platea Marco Blanda dalla linea della carità (74-74 a 42´´. Ci pensa, però, il micidiale killer dimenticato Andrea Fui a dare a Bari la chance in più con la «bomba» destabilizzante (74-77 a 24´´ dal gong), Ma è l´ineffabile ed imberbe Giulio Casale ad accollarsi dall´angolo a 15 secondi dal «cicalio» finale la super tripla della parità (77-77) che chiude i regolamentari, visto che quasi sulla sirena proprio Cancellieri per una volta sbaglia dai 6,75.

L´extra-time si apre con Barozzi in lunetta per un 3 su 4, ma la Nova Virtus ora ha l´inerzia del match in mano. E´ l´esperto Marcello Giordo, proprio nella fase cruciale, a prendere sulle spalle i compagni, firmando il primo sorpasso, quando però mancano ancora 3´21´´. Ancora Giordo, però, piazza il «frontale» da 3 che vale il più 4 e, mentre Barozzi commette il 5 fallo ed un gestaccio in faccia ai «grigi» che glissano incredibilmente, è Sorrentino junior a colpire per il più 6 (89-83 a 40´´ dalla sirena) . Il successo della Nova Virtus è finalmente in cassaforte ed il tris di vittorie in campionato bello e servito!

Nella foto Giulio Casale della Nova Virtus