Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1119
RAGUSA - 31/10/2010
Sport - Rugby: ancora un successo in trasferta per gli iblei

Rugby: Clan sempre più in alto, quarta vittoria di fila

Sull’ostico terreno di gioco del Syrako

E quattro. Ancora una vittoria, in trasferta (la seconda consecutiva se si considera che, domenica scorsa, nel derby, il quindici tuttonero è come se avesse giocato fuori casa), stavolta sull’ostico terreno di gioco del Syrako. E’ finita 27-11 per il Clan in un match in cui gli avversari si sono rivelati un osso più duro del previsto mentre i rugbisti ragusani si sono visti costretti a fare di necessità virtù. «Non per accampare scusanti – afferma il direttore sportivo, Antonio Buscemi – ma è stato difficile trovare il bandolo della matassa in una situazione simile.

Complesso esprimere al massimo le nostre potenzialità a fronte di un impianto, quello di Siracusa, in cui, certo, non si può giocare al meglio a rugby. Per fortuna, i nostri ragazzi sono tonici. E reagiscono alle avversità in maniera eccellente. Avremmo potuto dare molto di più. Ma, considerata anche la posizione in classifica dell’avversario, la partita è stata presa un poco sottogamba a livello mentale. E ci siamo visti costretti, ancora una volta, a tenere lontani i padroni di casa proprio nell’ultimissima parte del match». Solito quarto d’ora di studio prima che il Clan riesca a trovare la strada giusta per andare a meta.

Ci pensa Cannata, con un’azione di sfondamento, a sbloccare il risultato per i ragusani. Una meta di forza, trasformata da Bellina (0-7). Il Clan cresce con il passare dei minuti, adattandosi alle asperità del rettangolo aretuseo. Il solito incontenibile Scrofani riesce a piazzare l’ovale oltre la fatidica linea al 31’. Anche in tale frangente Bellina non ha problemi nel piazzare al centro dei pali (0-14). E’ proprio in questa fase che il Syrako fa registrare una impennata d’orgoglio che costringe i ragusani nella propria linea dei 22. Alla fine del primo tempo, al 38’, gli aretusei riducono le distanze con un calcio piazzato (3-14).

Nella ripresa, i ragusani provano a mettere al sicuro il risultato finale. Già al decimo Bellina trova, con un calcio piazzato, i punti del 3-17. Proprio perché il vantaggio sembra diventare consistente, il Clan accusa un calo di cui il Syrako, squadra sempre temibile quando gioca dinanzi al proprio pubblico, non tarda ad approfittare. Al 14’ va in meta ma non trasforma (8-17). Il quindici allenato da Carmelo Cicero e Turi Leggio non perde tempo nel cercare di accumulare altro vantaggio. Continue schermaglie da una parte e dall’altra. Al 17’ al calcio piazzato di Bellina (8-20) replica il Syrako con la stessa moneta, poco meno di dieci minuti dopo (11-20).

Nonostante giochi in inferiorità numerica per i cartellini gialli comminati dal direttore di gara, al 38’ il Clan trova la meta della sicurezza, con Scrofani che mette a segno la seconda marcatura personale della giornata e Bellina che trasforma. Il risultato finale di 11-27 non soddisfa più di tanto i tuttoneri che avrebbero potuto chiedere parecchio di più alle proprie potenzialità. Ma, anche in questo caso, è arrivata la vittoria. Per eliminare eventuali scompensi nella gestione del gioco, ci sarà tempo durante gli allenamenti della settimana.