Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1171
RAGUSA - 23/10/2010
Sport - Basket serie B: la squadra iblea ad un bivio al quarto turno stagionale

Basket: la Nova Virtus deve vincere a Benevento

Partita decisiva per fare punti ed iniettare preziose dosi di fiducia in seno alla squadra Foto Corrierediragusa.it

Non solo una gara che vale doppio per la classifica, ma che può anche segnare una pietra miliare nel cammino della Nova Virtus nel campionato di B dilettanti. Al quarto turno stagionale, i ragusani sono già ad un bivio: vincere a Benevento (domenica ore 18, arbitri Ascione di Caserta e Belfiore di Napoli) significherebbe non solo inanellare punti preziosi per la classifica e tenere a distanza i sanniti nella lotta per non soccombere, ma anche ricreare entusiasmo ed iniettare preziose dosi di fiducia in seno alla squadra. Match, dunque, delicatissimo, tra due team che sostanzialmente si equivalgono e che dovranno, come detto, certamente lottare per salvarsi.

«Quella di domenica in Campania – conferma l’allenatore ibleo, Gianni Recupido – è sicuramente una partita delicatissima. In primis perché avrebbe doppia valenza per la classifica. Ma il successo è necessario anche per ricreare l’entusiasmo, un tantino sopito dopo la doppia battuta d’arresto con Corato e Francavilla. Bisogna vincere per tornare ad acquisire fiducia nei nostri mezzi, componente fondamentale nel processo di crescita tecnico e fisico che abbiamo intrapreso. Proprio le condizioni atletiche non sono ottimali, ma questa non può essere una scusante».

Il coach ragusano, in effetti, sembrerebbe aver individuato nelle precarie condizioni fisiche di molti atleti la causa prima della metamorfosi che ha colpito il roster nel quarto «tempino» delle ultime due partite, quando di fatto la Nova Virtus è scomparsa di scena, lasciando via libera prima al Corato e poi, nell’ultimo turno, al Francavilla.

«Premetto che Francavilla – aggiunge ancora Recupido – a mio avviso arriverà tra le prime sei. Abbiamo giocato più che alla pari con i pugliesi per tre quarti di contesa. Poi, quando il gioco si è fatto duro, siamo crollati. Ma Parrino, Terrana, Andrea Sorrentino, Giordo, Vani senza contare Blanda e Mammana, quest’ultimo ancora out, hanno vissuto settimane alquanto tribolate. Per noi è essenziale l’intensità di gioco: quando molliamo in difesa, tutto ci viene più complicato, anche in attacco. A Benevento mancherà ancora Mammana e le rotazioni sotto le plance saranno ridotte. Anche Blanda continua ad allenarsi a scartamento ridotto. Ma non possiamo crearci alibi, a Benevento si può e deve vincere, con e senza acciacchi: i due punti sarebbero un toccasana anche per gli «ammalati».

Nel roster sannita fa certamente paura il pivot Andrea Camata, 213 centimetri, per oltre 120 chili, che sarà affidato (si fa per dire!) alle cure dell’ex Andrea Vani che lo scorso anno conquistò con la maglia di Benevento la B dilettanti. Da temere anche l’esperto capitano Pietro Credendino e l’esterno Crevatin. Trovano spazio anche il giovane lungo Enzo, mentre coach Annechiarico alterna nel ruolo di 3 e di 4 l’altro ex del match, l’esperto Luca Vetrone 6 anni fa, a Ragusa nell’ultimo anno dell’allora B 1. Giocatore di striscia e, dunque, molto pericoloso anche il giovane Bellman.

Scontro, dunque, aperto ma decisamente alla portata della Nova Virtus.
La società, intanto, comunica che è nato il gruppo Nova Virtus in Facebook. L’iscrizione è possibile accedendo dal portale della società, www.novavirtus.it.

Viaggia in trasferta anche la Multifidi Fortitudo che cercherà sul campo della Virtus Trapani la prima vittoria dell’anno in C regionale. I ragazzini di Davide Ceccato giocheranno in anticipo sabato sera (ore 18, arbitri Cappello e Fiannaca di Porto Empedocle). Il tecnico ragusano dovrà fare a meno di Matteo Distefano che sostituirà Mammana in prima squadra.