Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:19 - Lettori online 1557
RAGUSA - 24/09/2010
Sport - Ragusa: la frazione marinara presa d’assalto da giornalisti, tecnici e autorità internazionali

Vela: Francia-Turchia per la 1a tappa della Cup Istanbul

L’evento ben si coniuga con la passione per la vela in provincia di Ragusa. Per l’equipaggio diretto a Istanbul dopo essere partito dalla Francia, una pausa al porto prima di riprendere il largo
Foto CorrierediRagusa.it

La grande vela approda a Marina di Ragusa. Giovedì le 30 imbarcazioni della regata «Cup Istanbul» hanno fatto tappa nella frazione marinara di Ragusa dopo la partenza scattata da Hyeres-Tolone (Francia). L’equipaggio velico attraverserà prima il Mediterraneo per poi raggiungere il luogo d’arrivo previsto a Istanbul (Turchia). Un intero viaggio in barca a vela, dunque, dalla Francia alla Turchia, esattamente come accadeva secoli fa, ancor prima che nascessero i motori.

Un’occasione unica per vedere all’opera un intero asse di barche a vela attraversare il Canale di Sicilia, dalla Sardegna sino a Istanbul. Si tratta di un evento sportivo che ben si coniuga con l’attuale momento che la vela vive in provincia di Ragusa, attratta più che mai dalla passione per questa «antichissima» disciplina sportiva.

E proprio in questi giorni Marina di Ragusa è stata presa dall’assalto mediatico per via della rassegna marinara, tant’è che sono arrivati giornalisti da tutto il mondo oltre agli organizzatori francesi e turchi della regata. I tecnici ospiti hanno collaborato in piena sintonia con il «Gruppo CEA ed Eumetra» e con il personale del Porto turistico di Marina di Ragusa.

Adesso, prima di riprendere la regata, pausa per un paio di giorni a Ragusa, poi via nuovamente in mare a vele spiegate per far tappa prima ad Atene e poi a Istanbul.