Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Novembre 2018 - Aggiornato alle 12:58
POZZALLO - 21/10/2018
Sport - Calcio, Promozione/D: i locali hanno difeso con grinta il gol del decisivo vantaggio

Al Pozzallo il derby con Modica, Frigintini pari. Atl. Scicli corsaro

I rossoblù costruiscono poco, continuano nel loro periodo nero ed escono dal "Comunale" tra la contestazione Foto Corrierediragusa.it

Pozzallo-Modica:1-0
Marcatore: 10´ pt La China.

Pozzallo: Brafa, Iabichella, Occhipinti (22´st Salemi), Coppa, Melilli, Gjoci ( 19´st Macauda), Cristian Drago, Maltese, Simone Drago (47´st Cappello), La China (14´st Scala), Porto (45´st Di Benedetto) All. Angelo Tasca

Modica: Gianchino, Cassibba, Kebbeh (17´st Pecorari), Pitino ( 10´st Novello), Basile, Buscema, G. Galfo 8´st N. Galfo), Fusca, Caccamo, S. Sammito, E. Sammito (29´st Agosta). All. Franco Rappocciolo

Arbitro: Salvatore Montevergine di Ragusa


Pozzallo (nella foto laa formazione andata in campo) fa suo il derby ed il Modica esce a testa bassa tra la contestazione dei suoi tifosi. E’ un momento no per i rossoblù che hanno inanellato la terza sconfitta ma soprattutto appaiono come squadra involuta. Il Pozzallo ci mette il cuore, corre, pressa difende con i denti il gol che La China con una spettacolare sforbiciata mette a segno dopo appena 10’ mettendo alle spalle di Gianchino. Gli azzurri di casa sono padroni del campo nel primo tempo anche se hanno rischiato di subire il gol degli ospiti dopo 2’ con un tiro ben assestato di Kebbeh con Brafa che si distende e mette in angolo. Porto è una spina nel fianco della difesa rossoblù ed anche nella ripresa tiene in apprensione i difensori modicani. Il Modica non riesce ad organizzare una pressione degna di questo nome e non trova il filo del gioco.

Al 16´ Novello sulla destra chiede e ottiene la triangolazione da Fusca arriva sul fondo e crossa basso sul primo palo dove Kebbeh prova a girare a rete, ma mette a lato. Al 22´ Fusca lancia sulla sinistra Pecorari che entra in area e tira in diagonale con palla che esce di un soffio e finisce sul fondo. Al 28´ punizione dal limite di Pecorari Brafa in tuffo sulla sua sinistra riesce a respingere con qualche difficoltà. Non c’è niente da fare perché il Pozzallo si difende con ordine e mantiene il vantaggio.

Rg - Frigintini:1-1
Marcatori: 11’pt Campisi, 44’pt Sella

Frigintini: Campo, Puccia (35’ pt. Buscema), Campailla, Vasile, P. Leone (34’ st. Corallo), Fidone, Sella, Pisana (35’ pt. Pianese), Vicari, Calabrese, Palacino (11’ st. Blanco, 35’ st. Barillà)


Il Frigintini interrompe la serie delle tre sconfitte consecutive. Cancella, anche, in classifica generale lo zero dalla casella dei pareggi perché si tratta del primo risultato senza vittorie e allo stesso tempo senza sconfitte. E’ stata una partita difficile perché Rg aveva l’assoluta necessità di fare punti e perché il tecnico rossoblù Alfonso Adamo si è dovuto «inventare» la formazione e poco prima di consegnare la distinta al direttore di gara ha deciso lo schieramento e i primi undici da mandare sul terreno di gioco.

Ai soliti noti assenti Bennardo, Bonomo, Pianese, Sella, si sono aggiunti –proprio poche ore prima del match- Incardona e Gabriele Leone. A questo punto l’allenatore frigintinese ha rischiato ed ha mandato in campo Fidone e Sella e inserito fra le riserve Gigi Pianese. Sella da oltre un mese lontano dal terreno di gioco e Fidone e Pianese che nell’ultimo turno erano usciti malconci dal terreno di gioco. La gara valida agonisticamente –con i locali che hanno picchiato duro, hanno avuto 5 ammoniti ed un espulso- è stata povera sotto l’aspetto tecnico. Proprio i locali sono andati in vantaggio con un calcio di rigore. La reazione del Frigintini c’è stata ed ha portato al pareggio di Carlo Sella che ha ribattuto in rete il pallone respinto dalla traversa su precedente tiro di Vasile sul finire del tempo. Poco prima Alfonso Adamo per dare più compattezza al reparto arretrato aveva rischiato Pianese facendolo entrare sul terreno di gioco in sostituzione di Giuseppe Pisana.

Don Bosco Aidone- Atletico Scicli: 1-2
Marcatori: 1´pt Campailla, 28´pt Palermo, 49´ st Gennuso


Un gol di Gennuso allo scadere della gara dà i 3 punti all’Atletico Scicli. Per la squadra di Betto un colpaccio al S. Ippolito di Aidone che riscattano così la pesante sconfitta casalinga contro il Floridia. I «gabbiani» hanno mostrato carattere e determinazione costringendo i verdi locali nella propria metà campo. Parte benissimo l’Atletico con Campailla che si incunea in area e beffa Keyta. E’ appena passato il primo minuto.

I cremisi insistono e tengono a bada i locali ma arriva il gol del Don Bosco al 28’. Lo segna Palermo con un bel tiro. Nel secondo tempo Atletico Scicli che controlla il gioco a centrocampo e partita senza particolari emozioni. In pieno recupero Alex Gennuso segna il gol del vantaggio definitivo e l’Atletico vola a quota 10 in classifica.