Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Maggio 2018 - Aggiornato alle 16:31
POZZALLO - 08/05/2018
Sport - Calcio, Prima Categoria: gli azzurri avevano chiuso il campionato con 2 sconfitte

Per il Pozzallo cammino verso la Promozione difficile ma vincente

Decisivi il ruolo della società, la disponibilità del campo sportivo e la determinazione della squadra Foto Corrierediragusa.it

Nuovo campo sportivo e promozione. Per il Pozzallo, nato sei anni fa dalle ceneri della vecchia società, due obiettivi raggiunti. La conquista del campionato di Promozione dà slancio ed entusiasmo a tutto l’ambiente come dimostrano le attestazioni di stima per la dirigenza ma anche i festeggiamenti dei tifosi con la squadra (foto) al rientro da Scicli dove gli azzurri hanno vinto la finale. E’ stato un finale di stagione per certi versi inatteso dopo che la squadra di Angelo Tasca aveva inopinatamente perso a tavolino la partita contro il Noto per la mancata presentazione dovuta ad un errore dei dirigenti. Poi la stentata vittoria con il Vizzini per chiudere il campionato con due sconfitte, prima con il fanalino Militello in casa e poi in casa del Pro Ragusa. Tutto lasciava presagire un tonfo ma la squadra di Tasca è stata capace di vincere prima con il Pro Ragusa e poi a Scicli.

Dice il direttore sportivo Giovanni Azzaro: «Avevamo allestito in estate una squadra per puntare alla promozione, poi per una serie di vicissitudini da ricondurre ad inesperienza stavano per compromettere la stagione. Ora ci godiamo questo momento, è una vittoria che ci ripaga di tutti i sacrifici che la società ha sostenuto». Il ruolo giocato negli ultimi anni dal presidente Antonino Benanti ha dato certezze a tutto l’ambiente ed alla squadra. Benanti ha creduto nel raggiungimento di risultati importanti e la promozione è un tassello importante. Decisivo è stato anche il ritorno al «Comunale» dopo tante peregrinazioni nei campi della città vicine. Il pubblico si è accostato alla squadra e ha potuto seguire il campionato da vicino.

E’ successo domenica:
Atletico Scicli-Pozzallo: 1-2
Marcatori: 27’ pt Rosa, 40’ pt Campailla, 14’ st Melilli

Atletico Scicli: Giannì, Voi, Carbone, Santospagnuolo, Arrabito, Adamo, Cannella (27’ st Vindigni), Padua (27’ st Lutri), Campailla, Donzella, Gennuso (30’ st Petriliggieri). All.: Peppe Betto

Pozzallo: Retrime, Assenza Parisi, Occhipinti, Coppa, Macauda (30’ st Di Benedetto), Melilli, Trovato, Maltese, Rosa (22’ st Azzarelli), Sangiorgio (27’st Gjoci), Caccamo. All.: Angelo Tasca

Arbitro: De Caro di Agrigento
Note: al 19’ st espulso Maltese per doppia ammonizione


Il Pozzallo si ripete e va in Promozione. Dopo il successo di domenica scorsa sul campo del Pro Ragusa in semifinale la squadra di Tasca vince anche allo «Scapellato» e conquista la Promozione pur partendo da una posizione di svantaggio. Ai biancazzurri serviva infatti solo vincere mentre l’Atletico Scicli poteva permettersi anche il pari. Non è stato così perché, nonostante la superiorità numerica negli ultimi 25’, la squadra di Peppe Betto è stata confusionaria e nervosa non riuscendo ad impattare. Bravo il Pozzallo a difendersi e la vittoria è arrivata meritatamente. L’Atletico Scicli deve recitare il mea culpa per non avere saputo sfruttare la ghiotta occasione con il fattore campo a favore.

Partita combattuta e ricca di occasioni nel primo tempo. Subito dopo il calcio d’inizio Caccamo si trova davanti a Giannì, la il suo tiro è a lato. Al 13’, Cannella effettua un tiro cross controllato con difficoltà da Retrime. Al 18’ ghiotta occasione di Gennuso in area che si fa anticipare da un difensore. Al 21’, un diagonale di Assenza Parisi va di poco fuori. Al 27’ Rosa porta in vantaggio la sua squadra con un tocco di precisione sugli sviluppi di un corner. Il tocco del bomber finisce nell’angolo alto dove Giannì non può arrivare.

I padroni di casa reagiscono e trovano la rete del pareggio al 40’ con Campailla abile di testa nel battere Retrime su corner battuto da Cannella. Nella ripresa gli ospiti partono in avanti e al 4’ Caccamo chiama alla parata a terra Giannì. Al 6’ è ancora Caccamo a creare scompiglio nella difesa locale. Al 14’ il gol del vantaggio per il Pozzallo ad opera di Melilli, bravo a ribadire in rete la sfera respinta dal palo su un diagonale di Assenza Parisi. Al 19’ la doppia ammonizione per Maltese che lascia i suoi compagni in dieci. Al 32’ Vindigni prova a trovare la breccia nella difesa ospite, ma appena entrato in area viene contrato da un difensore. La squadra di casa non riesce a penetrare nella munita difesa avversaria. Il triplice fischio manda in Pozzallo in Promozione.