Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1265
POZZALLO - 14/11/2015
Sport - Calcio, Promozione: il S. Croce impegnato nel derby contro il Marina di Ragusa al Kennedy

Batosta Pozzallo a Belpasso, Comiso gioca a Gela

Già sotto di 2 gol nel primo tempo gli azzurri non sono riusciti a reagire Foto Corrierediragusa.it

BELPASSO – NEW POZZALLO 4- 1
Marcatori: 37’ Terranova, 40’ Randis, 10’st Barberi, 30’st Pitino, 35’st Randis.

NEW POZZALLO: Sessa, Angelica (20’st Iaci), Rosa, Pitino, Melilli (10’st Nani), Presti, Assenza Parisi, Scala, Rosa, Azzarelli, Distefano. All.re Azzarelli.


Ancora una sconfitta pesante per la New Pozzallo, ancora una volta maturata soprattutto per errori dovuti a inesperienza anche se il Belpasso si è dimostrata squadra ben organizzata e di livello tecnico superiore. I biancoazzurri per la verità avevano avuto l’opportunità di segnare con Peppe Rosa ma il direttore di gara annullava la rete per un fuorigioco praticamente inesistente. I padroni di casa invece passavano in vantaggio al 37’ con Terranova che di testa insaccava da calcio d’angolo, cogliendo di sorpresa la difesa ospite. Non passavano tre minuti che, sull’onda dell’entusiasmo per il vantaggio, il Belpasso raddoppiava con Randis. Nella ripresa i ragazzi di Azzarelli non riuscivano a risalire la china e subivano anzi il 3-0 al 10’. Al 30’ Pitino riusciva ad accorciare le distanze ma cinque minuti dopo ancora Randis insaccava portando il risultato sul 4-1. Con questo risultato la New Pozzallo rimane ultima in classifica anche se le dirette concorrenti alla salvezza non sono favorite in questo turno. La società pozzallese spera subito nell’apertura del calciomercato per rinforzare la squadra e permettere almeno la salvezza.

Le altre partite delle iblee:

Impegno difficile del Comiso al suo rientro dal turno di riposo. La formazione allenata da Nicolosi affronterà fuori casa l’Atletico Gela che, dopo un inizio incerto, sembra aver ingranato la marcia giusta, posizionandosi nelle zone alte della classifica. Per questo, per il fattore campo e per le difficoltà a trovare il miglior equilibrio nel gioco, la formazione verdearancio sembra aver il pronostico chiuso a risultati positivi. La squadra ha comunque approfittato del riposo per riordinare le idee e ripartire con il piglio giusto. Rientreranno dagli infortuni Faye, Tumino e Giallongo, tra gli uomini migliori di questo scorcio di campionato e questo fa ben sperare al tecnico calatino di poter schierare un Comiso che possa almeno giocare alla pari con l’undici giallorosso.

Il Santa Croce affronterà in casa il Marina di Ragusa volendo cogliere l’occasione di ripartire dopo aver subito domenica scorsa una brutta sconfitta contro il Macchitella, squadra di ottimo agonismo ma di livello tecnico inferiore all’undici biancoazzurro. Inspiegabile la sconfitta come anche l’approccio alla gara dei ragazzi allenati da La Vaccara, al quale la società ha comunque rinnovato la fiducia. Eppure un certo sfilacciamento della compattezza mostrata dalla squadra ad inizio campionato e la insufficienza delle prestazioni di alcuni uomini cardine dell’organico sono dei segnali preoccupanti che in questo frangente il tecnico deve cercare di risolvere. Fra le file del Santa Croce mancheranno gli infortunati Jatta e Annese e lo squalificato Andrea Buscema mentre rientrano Iurato e Cassibba e il tecnico potrà disporre dei due nuovi tesserati di origine gambiana, Silva e Hjdara, che potranno dare man forte a centrocampo.