Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 660
POZZALLO - 29/11/2011
Sport - Vela: la bella giornata ha favorito la competizione nelle acque antistanti la Torre Cabrera

Prima edizione della enoregata "Wind and wine"

Dieci barche d’altura partecipanti hanno gareggiato grazie al vento di otto nodi
Foto CorrierediRagusa.it

Si è tenuta a Pozzallo la prima edizione della enoregata «Wind & Wine» della provincia di Ragusa organizzata dal Circolo Velico Marevento. La giornata si è aperta con il consueto skipper meeting, un incontro tecnico tra gli equipaggi, seguito dalla preparazione delle imbarcazioni per i preliminari di partenza sul campo di regata.

Le barche d’altura partecipanti hanno gareggiato grazie al vento di otto nodi dando luogo ad una virtuale competizione tra 10 diverse etichette Planeta, sponsor dell’evento. La competizione si è sviluppata attraverso un percorso a bastone tra le boe (un tratto di mare di circa un miglio, doppiato per tre volte) nelle acque antistanti la Torre Cabrera di Pozzallo, dove nel pomeriggio si è tenuta degustazione di prodotti enogastronomici ,seguita dalla cerimonia di premiazione della manifestazione velica.

L’imbarcazione che ha tagliato per prima la linea del traguardo è stata «Soleluna» che rappresentava l’etichetta «Chardonnay», timonata da Corrado Trapani, che ha concluso il percorso di gara in 1 ora e 10 minuti, aggiudicandosi sia il premio come primo assoluto che quello di classe «Crociera».

Per la classe «Gran Crociera» l’imbarcazione vincitrice è stata «Prima Vera» che rappresentava l’etichetta «Merlot», timonata da Giovanni Di Dio.
Il premio per gli equipaggi vincitori, oltre al trofeo «Wind & Wine», è stato una Magnum di Santa Cecilia. Il premio di partecipazione, estratto a sorteggio tra gli equipaggi non vincitori, è stato vinto da Sueño, timonata da Vincenzo Gianchino, che rappresentava l’etichetta Plumbago.

L’evento velico ha attratto l’attenzione del pubblico a terra che ha assistito entusiasta dalla baia al colorato spettacolo delle vele che animavano lo specchio di mare.

(nella foto: la premiazione dei partecipanti)