Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1273
MODICA - 06/06/2010
Sport - Bronzo per il modicano alla prova mondiale di fioretto

Scherma: a Cuba Giorgio Avola sale ancora sul podio

Da martedì comincia in provincia il trofeo Mediterraneo, che chiude sabato a Ragusa

Giorgio Avola sale sul podio a Cuba. E’ terzo alla prova mondiale di fioretto e conferma di essere ormai pronto per i grandi appuntamenti. A Cuba il fiorettista modicano cede solo in semifinale al francese Sintes e si deve accontentare del bronzo. La vittoria è andata poi ad Andrea Cassarà che ha vendicato Giorgio Avola battendo proprio il francese.

Grande soddisfazione per la Scherma Modica che si prepara ad accogliere da martedì al al palasport di contrada Catagirasi il trofeo Mediterraneo di scherma. La manifestazione, organizzata dalla Federazione Italiana Scherma e dal comitato regionale della Sicilia, si concluderà domenica prossima. Il trofeo è riservato alle categorie cadetti e Junior, maschile e femminile, e consiste in uno stage che si concluderà con la disputa delle finali in piazza Pola a Ragusa Ibla.

Al trofeo, intitolato ad Ibn Hamdis, poeta arabo del 12mo secolo, partecipano sei nazioni; Croazia e Serbia, Giordiania, Libano e Siria oltre all’Italia. «Il Trofeo del Mediterraneo –dice Giorgio Scarso presidente della Fis- rappresenta, per la scherma italiana, un motivo d’orgoglio. Per i giovani atleti italiani, sarà un’importante occasione d’integrazione con i loro pari età del bacino del Mediterraneo. Questo interscambio tecnico tra coloro i quali saranno chiamati ad essere i protagonisti della scherma internazionale di domani, permetterà loro di crescere da un punto di vista sportivo, agonistico e schermistico ma anche e soprattutto umano».

Anche Sebastiano Manzoni, presidente del Comitato Regionale Sicilia e del Comitato Organizzatore Sicilia Scherma esprime un parere positivo. «Il Trofeo del Mediterraneo nasce con l’importante obiettivo di offrire ai giovani atleti un’occasione di incontro interculturale, di crescita sportiva ma anche personale all’insegna dei colori, dei profumi e della cultura della Sicilia».