Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 788
MODICA - 04/05/2010
Sport - Calcio, Promozione: una stagione in chiaroscuro per i rossoblù del presidente Giuseppe Frasca

Calcio: salva in extremis la Moticea, si pensa al futuro

La campagna di rafforzamento operata a dicembre dalla società alla fine ha pagato
Foto CorrierediRagusa.it

La grande paura è passata. La Moticea disputerà anche il prossimo anno, e sarà il terzo, il campionato di Promozione. La salvezza è arrivata anche quest’anno allo spareggio ma è stata dura

«Abbiamo avuto un calo inspiegabile nell’ultimo mese –dice il ds Nuccio Gugliotta- Abbiamo perso tre partite consecutive che ci hanno inguaiato. Ci potevamo salvare molto prima ma non ce l’abbiamo fatta. Ora guardiamo al futuro».

Alfonso Adamo (nella foto), tecnico della Moticea, ha esordito in un campionato maggiore, ed ha saputo gestire il gruppo. «A dicembre abbiamo rafforzato la squadra con innesti di valata la scommessa della società; il giovane tecnico, prima alle giovanre; Pitino, i due Novello, il portiere Buscema. Purtroppo proprio Buscema ci è venuto a mancare nella fase decisiva del campionato. Abbiamo perso punti in situazioni che dovevamo gestire meglio, soprattutto in casa contro dirette concorrenti, a cominciare dal Pachino».

Alfonso Adamo sarà riconfermato alla guida della squadra dal presidente Giuseppe Frasca che dovrebbe restare alla guida della società. Frasca è presidente da sempre e tira la carretta da solo; pochi gli sponsor ed il sostegno. Quest’anno poi ci si è messa anche l’indisponibilità del Vincenzo Barone che è stato chiuso al pubblico.

«Ci ha penalizzato tanto –dice il presidente Frasca- Come società ne abbiamo sofferto le conseguenze». Dal punto di vista tecnico la Moticea ha avuto in Giovanni Puma, attaccante in prestito dall’Orsa Ragusa, una delle sorprese. Il giovane ragusano ritornerà alla base ma la Moticea è intenzionata chiedere Puma anche se il prossimo anno non sarà più tra gli under.

La struttura della squadra non cambierà e manterrà la sua impronta locale. Solo quattro infatti i giocatori provenienti da fuori mentre lo zoccolo duro è stato di giocatori ex Modica o del vivaio della società.