Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1059
MODICA - 27/04/2010
Sport - Calcio, Promozione: sarà S. Croce Real Avola la finale play off

Calcio: Moticea salva, Comiso out, Scicli e Pachino giù, S. Croce in finale

Ad Avola i verdearancio cedono solo ai rigori, a Modica i rossoblù vincono di rigore Foto Corrierediragusa.it

Come da pronostico sarà S. Croce Avola la finale play off in Promozione. E’ questo il verdetto scaturito dalla prima fase degli incontri in calendario.

Ha faticato più del dovuto il S. Croce contro l’Atletico Catania; 4-2 il risultato finale per i camarinensi, ma arrivato solo nei supplementari dopo un incontro giocato all’arma bianca tra le due compagini. Anche l’Avola fa fatica contro il Comiso. I verde arancio iblei cedono solo ai rigori dopo aver concluso sull´1-1- i tempi regolamentari (gol di Sirugo per gli avolesi al 40 pt e di Di Stefano per il Comiso al 27´st); 5 a 4 l’esito finale dei 120 minuti giocati al «Meno Di Pasquale». Domenica prossima l’Avola affronterà dunque sul campo di S. Croce la squadra di Andrea Di Giacomo.


E’ il Pachino la quarta squadra che retrocede in prima categoria dopo Canicattini, Frigintini e Scicli. Le prime due sono retrocesse per via diretta ma il Frigintini dopo lo spareggio proprio con il Pachino. L’Atletico Gela ha superato proprio gli aretusei per 5-4 ai rigori.

Per l’ultimo atto del campionato di Promozione e sapere chi sarà promosso in Eccellenza insieme ai Ragazzini Generali bisognerà dunque aspettare la finale play off S. Croce Avola.

Nel dettaglio la partita disputata al "Vincenzo Barone" di Modica



Moticea Scicli 1 0

Marcatore: Novello S. su rigore al 20’ pt.


Partita maschia giocata in modo tirato per tutti i 90’. Lo spareggio premia la Moticea e condanna lo Scicli che ha giocato per tutto il secondo tempo in pressing.

La prima parte della gara ha visto i locali in avanti con Puma, Pitino, Novello e Vicari sugli scudi. La Moticea preme e lo Scicli si difende con ordine. E’ Tumino che allarga il braccio su cross di Puma e determina il penalty che indirizza la gara. Il fallo di mani è netto e Salvatore Novello trasforma senza problemi.

La Moticea arretra il baricentro e dà spazio allo Scicli che con Fornaciari si rende pericoloso. Al 40’ è Saro Agosta, uno degli ex di turno a colpire la traversa con Buscema battuto e così sfuma il pari per i cremisi. Il secondo tempo è un monologo dello Scicli alla ricerca del pareggio ma la difesa locale tiene e non lascia molto spazio. Ci pensa Roberto Buscema al 40’ a salvare la vittoria per la Moticea. Il colpo di testa di Fornaciari è di quelli che non perdonano ma il portiere si allunga e nega il gol.

I cinque minuti di recupero non servono alla Scicli per recuperare. I cremisi tornano in Prima Categoria, la Moticea si salva per il secondo anno consecutivo con uno spareggio.