Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 777
MODICA - 25/01/2010
Sport - Calcio Promozione: frena il S.Croce a Catania, Il Ragazzini vince

Calcio: Moticea, Comiso e Scicli vittoriosi. Pari Frigintini

I verdearancio segnano tre gol al Gravina e salgono al quarto posto

COMISO - GRAVINA 3 - 0

Comiso: Annese, Cassibba, Nicoletti, Di Dio, Milazzo, Famà, Tumino (71’ Streva), Distefano (80’ Indigeno M), Cinnirella (80’ Iemolo), Gurrieri, Brugaletta. All. Peppe Borgese.

Gravina: Esposito, Ciaccio (69’ Cascio Gioia), Bergamo, Sapienza, Trapani, Chisari (80’ Daniele), Coniglione, Montalto (71’ Maccarrone), Caponnetto, Bonnici, Villani. All. Vladimiro Caramel.

ARBITRO: Boscarino di Siracusa; assistenti: Donzello e Liistro di Siracusa.

RETI: 7’ e 64’ Cinnirella, 78’ Streva.

NOTE: spettatori 150 circa; angoli: 5-1; espulso Sapienza al 32’ per doppia ammonizione.


Vince e convince il Comiso che, con un perentorio 3 a 0, liquida al Comunale di Via Checov la pratica Gravina. Ma onore e merito all’undici ospite che, nonostante per due terzi di gara ha giocato con un uomo in meno, ha tenuto testa agli uomini di Borgese, senza tuttavia creare eccessivi problemi ad Annese, inoperoso per la quasi totalità del match. Avvio di gara di chiara matrice verdearancio, grazie all´estro e alla fantasia del proprio capitano, ossia Mirko Gurrieri, vero fulcro del gioco dei padroni di casa. Da una di queste, infatti, nasce il vantaggio del Comiso. Assist in profondità di Gurrieri per Cinnirella, il quale beffa Esposito con un pallonetto e porta in vantaggio i suoi.

Galvanizzato dal vantaggio, il Comiso produce le migliori palle gol. Di Cassibba, al 15’, e di Famà, al 23’, le più notevoli, ma in entrambe le occasioni Esposito ci mette una pezza. Al 29’ Bonnici sfiora l’incrocio dei pali da buona posizione, mentre Coniglione, un minuto dopo, «consegna» un innocuo pallone ad Annese. Trenta secondi dopo, complice il secondo giallo in pochi minuti, Sapienza lascia i suoi in inferiorità numerica. Paradossalmente, però, il Gravina gioca meglio, poiché chiude ogni varco al Comiso, valente a creare ma non altrettanto a finalizzare.

Ad inizio ripresa è Brugaletta il più pericoloso dei suoi, poiché in ben quattro occasioni, tra il primo e il quindicesimo minuto cerca la via della rete, ma Esposito, sicuramente il migliore dei suoi, insieme all’ex Chisari e a Bonnici, è sempre presente e nega il raddoppio. Raddoppio che, però, arriva al 64’ ancora con Cinnirella. Questa volta nulla può neanche il numero uno etneo, beffato in uscita con un altro pallonetto dall’attaccante avversario. Il tris verdearancio, invece, giunge al 78’ con il neo entrato Streva, scaltro ad approfittare di un malinteso tra Esposito e Bergamo, è a depositare in rete il pallone del tre a zero finale.


LE ALTRE PARTITE
di Duccio Gennaro


Solo pari per la capolista contro l´Atletico Catania e il Ragazzini si avvicina ad un punto dalla vetta grazie alla vittoria sul campo del Gela. Perde di misura il Real Avola a Grammichele e si attarda in classifica.

A Pachino il derby finisce in parità 1-1. Empolo porta in vantaggio il Frigintini prima di uscire per infortunio. I rossoblù modicani restano in dieci nel secondo tempo per l´espulsione di Caruso e subiscono il gol del pari su mischia a quattro minuti dalla fine con Incatasciato. Per il Frigintini un gol che fa tanto morale.

La Moticea batte il Francofonte 2 -1 e fa un balzo in classifica. E´ la terza vittoria consecutiva per i rossoblù confezionata dal duo Vicari-Puma. Nel primo tempo i due giovani attaccanti hanno mandato in tilt la difesa ospite. Nella ripresa la Moticea controlla la gara e subisce il gol della bandiera con Messina. La squadra modicana tuttavia non corre più pericoli ed incassa i tre punti.

A Canicattini riscatto dello Scicli che vince 2 a 1 nel finale.