Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 85
MODICA - 20/12/2009
Sport - Calcio Promozione: ancora una giornata amara per le due modicane

Calcio: Moticea e Frigintini, ultime e sconsolate

Contro Gravina e Real Avola è l’ennesima sconfitta che chiude l’anno

Frigintini ultimo in classifica e con la peggior difesa del campionato. Sono infatti 35 i gol subiti dal Frigintini in questa prima parte del campionato ed anche i gol messi a segno non sono tantissimi, 20. I numeri dicono anche che il Frigintini ha vinto appena tre volte in sedici partite, ha pareggiato due volte e subito undici sconfitte.

Il girone di andata è stato insomma un calvario anche perché nel frattempo i rossoblù hanno alternato tre tecnici in panchina. Ha iniziato Massimo Battaglia che ha presentato le dimissioni dopo undici gare, è subentrato Emanuele Sarta per quattro partite, per essere poi rilevato da Salvatore Orlando che ha guidato il Frigintini per due giornate subendo altrettante sconfitte. Se la squadra non migliora in modo significativo le sue prestazioni è retrocessione assicurata anche perché bisogna scalare ben sei posizioni per mettersi al sicuro.

La società ha cercato di tamponare le falle ricorrendo al mercato ed assicurandosi nel frattempo due giocatori; Paolo Empolo, attaccante che ha segnato finora cinque gol, ed il portiere Di Martino per sostituire il titolare Giurdanella che ha chiuso anzitempo il campionato per infortunio. Non sono arrivati il difensore ed il centrocampista che sia Sarta sia Orlando hanno chiesto alla società per cui il Frigintini dovrà ormai cuocersi con il suo brodo. L’obiettivo di Orlando in queste tre settimane di sosta è di recuperare gli infortunati a cominciare da Barillà, Bonomo, Zocco.

QUI MOTICEA

La Moticea non riesce a risollevarsi dall’ultimo posto in classifica. Nonostante i quattro innesti dei vari Novello, Vicari e Buscema i rossoblù condividono il fanalino di coda con i compaesani del Frigintini.

A Gravina l’ennesimo colpo basso per i modicani a conferma di una tenuta atletica e dei limiti di personalità emersi in altre partite. La squadra è infatti passata in vantaggio con il solito Puma, che si conferma tra le note più positive di questo primo scorcio di campionato, e poi è affondata nel secondo tempo. Dario Adamo non riesce a darsi pace e la sua panchina è sempre più a rischio. La dirigenza ha cercato di mettere a disposizione del tecnico elementi di categoria come i due fratelli Novello che hanno rafforzato il centrocampo, il portiere Buscema, che tuttavia si è infortunato e a Gravina non ha potuto giocare, e l’attaccante Vicari, ma i risultati non si vedono ancora.

Il presidente Giuseppe Frasca è quanto mai deluso e chiederà spiegazioni ad Adamo perché chiede alla squadra ed al tecnico di battersi al massimo e mantenere la categoria a fronte degli acquisti conclusi e degli impegni assunti. La Moticea ritorna in campo per la seconda giornata di ritorno affrontando il Canicattini; un vero e proprio spareggio tra due squadre in fondo alla classifica. E’ la partita che può dare una svolta al campionato dei rossoblù o condannarli anzitempo alla retrocessione.