Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 320
MODICA - 29/11/2009
Sport - Pallavolo serie C1: il derby finisce 0 – 3 (21-25 ; 16-25 ; 14-25)

Pallavolo: U.S. Volley Modica strapazzata dallo Csain Ragusa

Il sestetto modicano perde malamente la prima partita in campionato e viene raggiunto in vetta alla classifica dal Ragusa, che ha giocato un match in meno

Big match nella quarta giornata di serie C1 tra la Volley Modica e lo Csain Ragusa, conclusosi con un netto risultato a favore della squadra ospite, che dunque raggiunge in vetta la U.S. Volley del presidente Enzo Buscema.

I modicani allenati dal coach Roberto Profetto hanno disputato la peggior partita della stagione, incappando in una pesante sconfitta. Di contro, i ragusani non hanno sbagliato nulla, mantenendo la giusta concentrazione e dimostrando la grinta necessaria per affrontare un avversario di livello come la U.S. Volley, che prima di questo combattuto derby era in testa alla classifica a punteggio pieno.

Primo set a tratti entusiasmante, ma sul finire il sestetto di casa si rende protagonista di un passaggio a vuoto e Cappello, centrale del Ragusa, ispirato dall’esperto palleggiatore argentino Benassi, mette a segno i punti finali.

Nel secondo set, gli uomini di Profetto sembrano entrare in campo con poca convinzione, vanno subito sotto di 5 punti che non riusciranno più a recuperare. La squadra modicana sembra avere le idee confuse e gli avversari se ne approfittano

Solo un grintoso Terranova, tra i padroni di casa, cerca di suonare la carica infilando 4 punti consecutivi fino al 16-19. Poi la luce si spegne definitivamente e gli ospiti chiudono con facilità il set sul 25 a 16. Terzo set senza storia, i modicani non ci sono più con la testa, ed il Ragusa mette il sigillo su una partita che ha ampiamente meritato di vincere.