Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 971
MODICA - 24/11/2009
Sport - Calcio,Promozione: giornata amara per le due modicane

Calcio: allarme rosso per Moticea e Frigintini

Entrambe sconfitte di misura e in ritardo in classifica

Per il Frigintini è un brutto colpo. « Ci dobbiamo riprendere e soprattutto guardare avanti. Non ci possiamo permettere di fermarci- dice il tecnico Emanuele Sarta. L’allenatore rossoblù ha raccolto una vittoria e tre sconfitte da quando si è insediato sulla panchina del Frigintini e non nasconde le difficoltà del momento.

«Domenica affrontiamo la capolista e troveremo un avversario arrabbiato dopo la sconfitta di S. Croce. Il finale di campionato ci riserva poi due gare abbordabili contro diretti concorrenti e su queste dobbiamo puntare per risalire».

Sarta lavorerà a far quadrare il cerchio alla luce delle smagliature emerse contro il Priolo. Il centrocampo a tre non protegge abbastanza la difesa che si trova ad affrontare avanzate avversarie che non trovano argini in mezzo al campo. E’ successo per esempio nel secondo gol del Priolo ma era successo già in altre occasioni.

La nota positiva della sconfitta è il ritorno al gol di Paolo Empolo con un colpo di testa dei suoi; è il quarto gol in campionato ma, a differenza delle altre occasioni, la marcatura non è servita a far punti.

QUI MOTICEA

Moticea sempre più giù e scatta l’allarme rosso. Il presidente Giuseppe Frasca ed è ad un bivio. Ha chiamato il tecnico Alfonso Adamo ed i suoi più stretti collaboratori per capire cosa non va nella squadra.

«La prova di Pachino è stata positiva sotto il profilo del gioco -dice il direttore generale Nuccio Gugliotta- La squadra ha giocato bene ed è stata padrona del campo per lunghi tratti. Il gol a quindici minuti dalla fine su una rimessa laterale che non c’era ha innervosito tutti i giocatori e non siamo riusciti a recuperare. Non dobbiamo abbatterci e puntare a fare tre punti contro l’Atletico Catania che è una nostra concorrente diretta per la salvezza».

La Moticea ha mostrato ancora una volta i suoi limiti in fase offensiva non riuscendo a penetrare tra le maglie della difesa avversaria nonostante il gioco prodotto. Alfonso Adamo ha chiesto rinforzi al presidente Frasca ma la società è in bolletta e non può permettersi di fare il passo più lungo della gamba.

Si punta a recuperare qualche giocatore con miti pretese e con tanta voglia di mettersi in gioco. Escluso comunque il ritorno di Massimo Belluardo di cui si era parlato nei giorni scorsi.