Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 920
MODICA - 06/11/2009
Sport - Calcio Promozione: S. Croce di misura sul Francofonte

Calcio: Comiso-Moticea 2-0, Frigintini-Scicli 2-1

Le squadre di casa sfruttano tutte il fattore campo. Classifica pesante per Moticea e Scicli

La 10 giornata di andata vede aancora un successo della Ragazzini Generali che supera il Priolo per 1-0 e mantiene le distanze dagli inseguitori. Tra queste il S. Croce che sfrutta il fattore campo battendo un coriaceo Francofonte. Vince anche il Comiso ma non è stato facile contro i giovani della Moticea.
A Modica il Frigintini vince il dervy sullo Scicli.
Nel dettaglio la gara giocata al Polisportivo della Caitina.

Frigintini – Scicli 2-1
Marcatori: 26’ Polino, 18’st e 35’ st Bonomo

Frigintini: Giurdanella 6, Iachininoto 6, Sarta 6, Caruso 6 (dal 26 st’ Scollo 5), Zocco 6, Bonomo 7, Maltese 6, Scarso 6(dal 30’ Leone 5), Empolo 6 (dal 30 st’ Giannone 6), Occhipinti 6, Sabellini 7, all. Sarta.

Scicli: Taranto 5 , Sammito 6 (dal 10’st Giannone 5), Vaccaro 5, Caruso 5 (dal 16’ Inì 6), Savà 6, Battaglia 6, Grimaldi 6, Raniolo 6, Polino 6, Gennaro 5 (dal 23’ Ficili 6), Carnemolla 6. all. Spadola.

Arbitro: Rivituso di Caltanissetta 6.

Dopo tre sconfitte consecutive il Frigintini torna alla vittoria e sorride. I rossoblù devono dire grazie a Bonomo che, dopo aver trovato il primo gol su incursione da dietro, sorprende un incerto Taranto con un colpo di testa a scavalcare dal limite dell’area. E’ il gol che vale tre punti e condanna uno Scicli che aveva giocato meglio nel primo tempo. I cremisi sono passati in vantaggio con Polino, modicano di nascita, che fugge sulla destra, vince un paio di corpo a corpo e lascia partire un pallonetto che beffa Giurdanella in uscita.

La reazione del Frigintini è affidata a Empolo e Sabellini; Caruso nel finale di tempo colpisce un palo clamoroso. Secondo tempo di marca rossoblù con il primo gol su punizione battuta da Sabellini per Bonomo che non si lascia pregare per mettere in rete. Poi a dieci minuti dalla fine ancora Bonomo decisivo ed è festa per Emanuele Sarta in panchina che coglie la sua prima vittoria. Lo Scicli ha invece denotato ingenuità difensive soprattutto nelle palle inattive andando sempre in difficoltà soprattutto sui palloni alti.


IL COMISO SI AGGIUDICA IL DERBY CON LA MOTICEA
di Salvatore Alessandrello

COMISO - MOTICEA 2 - 0

Comiso: Annese, Nicoletti, Cassibba, Di Dio, Milazzo, Di Stefano (68’ Salvo), Famà (60’ Brugaletta G), Pitino, Cinnirella, Satta, Tumino (86’ Brugaletta M). All. Peppe Borgese.

Moticea: Retrime, Covato, Conato, Sarta, Melilli (82’ Armena), Nigro A, Agosta, Puma (75’ Candiano L), Livia, Gugliotta, Campailla (60’ Candiano G). All. Alfonso Adamo.

ARBITRO: Contraffato di Catania; assistenti: Giuffrida e Germino di Acireale.

RETI: 7’ Cinnirella, 47’ Satta su rigore.

Il Comiso si aggiudica il derby con la Moticea e torna in questo modo al successo dopo gli ultimi tre pareggi consecutivi rimediati in campionato. Seconda sconfitta di fila, invece, per la Moticea, apparsa, nonostante sia scesa in campo in formazione tipo, poco incisiva in avanti. Formazione rimaneggiata, al contrario, per i locali, a causa delle assenze di capitan Gurrieri, per squalifica, e di Guastella, infortunato, mentre il bomber Giuseppe Brugaletta, in settimana colpito dall’influenza, è subentrato nella ripresa, ma notevolmente meglio messi in campo.

Ad ogni modo non è stata una gara emozionante, piuttosto, specie nel primo tempo, lo spettacolo è decisamante stato assente. La cronaca. Comiso in vantaggio al primo serio affondo, grazie ad un’iniziativa di Di Stefano che lancia Cinnirella in profondità. Il numero nove verdearancio elude l’intervanto di Conato e, in diagonale, fredda l’incolpevole Retrime. Per scorrere un’altra occasione degna di nota, bisogna attendere il minuto 44, quando prima Satta e dopo Cinnirella non trovano da pochi passi il guizzo vincente del raddoppio. Moticea vicina al pari al 51’ con Agosta, ma il suo tiro, indirizzato nel sette, trova Annese pronto alla respinta in angolo.

Scampato il pericolo, il Comiso dà il via ad una serie di iniziative pericolose anche se fuori misura. Al 65’, Cinnirella, servito da Giuseppe Brugaletta, supera in velocità Retrime, ma è anticipato da un difensore appena prima di battere a rete. Dieci minuti più tardi brillante azione personale di Tumino, la cui conclusione finale è deviata in angolo da Retrime. Dal susseguente corner, per poco l’ex Pitino non trova il raddoppio di testa. Raddoppio che, tuttavia, arriva in pieno recupero in virtù di un rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di mano in area di Covato, e trasformato da Satta, al primo centro con la casacca verdearancio.