Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 889
MODICA - 25/10/2009
Sport - Calcio Promozione: S.Croce con il vento in poppa, cade lo Scicli a Catania

Calcio: Frigintini-Moticea 0-3, Comiso-Atletico Gela 1-1

I verdearancio rallentano la corsa la vertice

Finisce 1-1 il match tra Comiso e Atletico Gela. I padroni di casa vanno in svantaggio a causa di un gol a freddo segnato al 7° dall´ex di turno Zuppardo, tra i più attivi dei suoi.

Il Comiso pareggia nei primi minuti della ripresa con una rete di Tummino. Il risultato si mantiene fino allo scadere, in un continuo rovesciamento di fronti, dove non sono mancate le emozioni. Risultato equo per due squadre che non si sono risparmiate.

Il S. Croce supera di misura, 2-1, un oariaceo Canicattini. Guastella nel primo tempo e Rizzo nella ripresa danno il vantaggio ai camarinensi.

Lo Scicli non ha scampo a Catania contro la capolista Ragazzini Generali, 2-0 per gli etnei.

Al Polisportivo della Caitina a Modica
Frigintini – Moticea 0 - 3
Marcatori: al 28’ Agosta, al 41’ Zocco (autorete), al 48’st’ Armenia.

Frigintini: Giurdanella 6, Sarta 5, Spadaro 5, Scarso 5 (dal 16’st’ Barillà 5), Zocco 5 (dal 1’st’ Occhipinti 5), Bonomo 6, Scollo 6, Maltese 6 , Empolo 5, Sabellini 6 (dal 26’st’ Giannone 5), Rizza 5 all. Battaglia.

Moticea: Retrime 6, Covato 6, Conato 7, Galfo 6 (dal 15’st’ Candiano 5), Melilli 6, Nigro 7, Agosta 7, Puma 6, Livia 7(dal 40’st’ Armenia 7), Gugliotta 7, Campailla 6( dal 37’st’ Pluchino 6). all. Adamo.

Arbitro: Lizzio di Acireale 6.


Frigintini non pervenuto e la Moticea fa festa. Per i ragazzi di Alfonso Adamo è la prima vittoria in campionato ed è un motivo in più per festeggiare visto che il successo è rotondo ed ottenuto nella stracittadina.

Per il Frigintini è un brutto tonfo e il secondo 3-0 sul groppone nel giro di cinque giorni dopo la sconfitta di Misterbianco. Unica attenuante l’assenza del tecnico Massima Battaglia dalla panchina per la squalifica per un mese inflittagli dal giudice sportivo per il dopopartita di Misterbianco. Il Frigintini è entrato in campo con le gambe molli e le idee confuse, Moticea invece motivata e concentrata. Puma si rende pericoloso al 4’ ma Giurdanella chiude lo specchio della porta.

Al 28’ Agosta riprende una respinta corta della difesa e dal limite lascia partire un tiro secco che si spegne nel sacco. Ancora Agosta protagonista nel finale di tempo con un tiro da fuori che Zocco intercetta e manda in rete per il classico autogol. Nella ripresa Batatglia cambia disposizione ma è sempre Moticea. Armenia arrotonda con un fuga sul limite del fuorigioco e trafigge Giurdanella in uscita.

TRA COMISO E ATLETICO GELA FINISCE PARI
di Salvatore Alessandrello

Comiso - Atletico Gela 1 - 1

Comiso: Annese, Nicoletti, Guastella, Di Stefano (62’ M. Brugaletta), Milazzo, Cassibba, Famà (62’ Pitino), Tumino, Cinnirella (62’ Satta), Gurrieri, G. Brugaletta. All. Peppe Borgese.

Atletico Gela: Sciascia, Campanaro, Maddiona, Comandatore, Sciacca, Battaglia, Fiore (35’ Di Dio Paolello), Accomando, Zuppardo, Mezzasalma, Ascia (90’ Vittoria). All. Paolo Di Dio.

Arbitro: Raciti di Acireale

Reti: 7’ Zuppardo, 52’ Tumino.


Comiso e Atletico Gela si dividono la posta in palio al termine di una gara vibrante e piacevole che non ha, di certo, annoiato il pubblico presente ieri al Comunale. Locali in campo senza Di Dio, colpito in settimana da un attacco influenzale e presente, solo per onor di firma, in panchina, e senza Pitino, messo fuori causa dalle scelte iniziali di Borgese a proposito dei tre fuori quota juniores da utilizzare, ospiti in formazione tipo con il sempreverde Comandatore a dettare il gioco a centrocampo e con l’ex Zuppardo in avanti ben supportato dal piccolo Mezzasalma.

Ed è proprio il numero nove giallorosso a portare i suoi in vantaggio, al 7’, in seguito ad una maldestra smanacciata di Annese. Accusato il colpo, il Comiso si getta in avanti alla ricerca del gol. All’11’, Cinnirella conclude debolmente anziché servire il meglio piazzato Brugaletta, mentre al 28’ è Sciascia a dire di no all’attaccante verdearancio, ben lanciato in profondità da Guastella, grazie ad una provvidenziale uscita bassa. Al 39’ ci prova Gurrieri dalla distanza ma la sua conclusione termina alto, mentre due minuti il piccolo Mezzasalma, uno dei più propositivi dei suoi, semina il panico nella difesa ospite, con Annese che stavolta risponde da campione.

Il pari del Comiso arriva al 52’, quando il liberissimo Tumino, appostato sul secondo palo, finalizza uno splendido cross dalla destra di Famà. Il gol galvanizza i verdearancio che vanno vicino al vantaggio prima con Gurrieri al 55’, Sciascia c’è, e dopo, al 69’, quando uno spiovente maligno dalla destra di Tumino per poco non causa il clamoroso autogol di Battaglia. Esaurito il forcing offensivo del Comiso, è l’Atletico Gela che costruisce le più pericolose azioni gol, non trovando tuttavia la via della rete solo grazie alla bravura di Annese, il quale termina la propria gara in crescendo.

Al 72’, il numero uno verdearancio neutralizza una potente conclusione di Zuppardo, ciò nonostante il vero capolavoro Annese lo compie tre minuti dopo quando vola da un palo all’altro per deviare un preciso colpo di testa di Zuppardo. L’ultima recriminazione per gli ospiti arriva a fine gara in occasione del gol annullato a Sciacca per fuori gioco dello stesso giocatore gelese. La decisione del signor Raciti, su segnalazione del suo assistente, tutto sommato, appare sensata, pertanto le due formazioni escono dal campo con un giusto e sostanziale corretto pari.