Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1551
MODICA - 18/10/2009
Sport - Calcio Serie D: c’è amarezza nel clan rossoblù per la battuta d’arresto a Castrovillari

Calcio: dopo due sconfitte per il Modica è l´ora di reagire

La società contesta l’arbitraggio dell’arbitro che si è dovuto avvalere di due collaboratori di linea non ufficiali per l’infortunio di uno dei designati
Foto CorrierediRagusa.it

Modica a due facce ed ora è allarme rosso. Due sconfitte consecutive dopo la bella vittoria contro il Lamezia. Per Carmelo Giglio l’inesperienza e la giovane età di molti componenti della squadra è alla base delle sconfitte contro Rossanese e Castrovillari. Grida vendetta il passo falso a Castrovillari dove i rossoblù avrebbero potuto segnare almeno due gol nel primo tempo.

Poi la solita amnesia difensiva ha tagliato le gambe alla squadra e soprattutto ha impedito di raggiungere un risultato positivo. Giglio ha chiamato la squadra a rapporto ieri ed ha parlato chiaro. «Niente più distrazioni – ha detto- Da questo momento si riga dritto e massima concentrazione in campo».

L’allenatore è rimasto deluso dal comportamento della squadra nel secondo tempo e non ha visto quella reazione che aveva chiesto dopo la battuta d’arresto interna con la Rossanese. Per i rossoblù non si mette neanche bene perché ci sono altre due delicate partite da affrontare. Domenica ad Avellino sul campo di una squadra che deve vincere davanti al suo pubblico. «Speriamo di non pagare troppo il fatto di dover giocare in un campo importante come il «Partenio» – dice il direttore generale Luigi Galazzo.

Ad Avellino mancheranno due importanti pedine del centrocampo; Candiano e Bonarrigo sono infatti squalificati ma in compenso Giglio potrà disporre di Gaspare Pellegrino. Candiano è pedina importante per il lavoro di contenimento che riesce a fare in mezzo al campo anche se ultimamente non è stato al meglio della forma; Bonarrigo è invece l’uomo di esperienza che su un campo come il «Partenio» poteva servire. Dopo Avellino gara infrasettimanale in casa contro il Rosarno per il turno di coppa , per concludere ancora in casa il primo novembre contro l’Acicatena.


Il mercoledì infrasettimale sorride a Palazzolo, Milazzo e Castrovillari. I mamertini battono di misura il Messina al S. Filippo e si lanciano verso l´alta classifica; fa bene anche il Palazzolo che supera in una gara molto equilibrata il Sambiase.
Questo il dettaglio:

Messina Milazzo 0 - 1
Palazzolo Sambiase 3 - 2

Castrovillari - Modica 1 - 0

Marcatore al 22´ st Giacco.

Il Modica regala la vittoria al Castrovillari. Per i calabresi è la prima vittoria in campionato servita su un piatto d’argento grazie alla solita dormita generale in difesa di Vindigni e soci. Al 20’ del secondo tempo, dopo che il Castrovillari aveva colpito due volte la traversa con Giacco, è lo stesso attaccante rossonero a trafiggere Piazza dopo essere stato lasciato solo in area. Il Modica reagisce nervosamente e ne fa le spese Bonarrigo che si fa espellere al 22’. Si chiude praticamente qui la partita del Modica che in dieci non riesce a d imbastire una sola azione pericolosa.

Di tutt’altro tenore la condotta di gara nel primo tempo quando il Modica ha imposto il suo gioco ed è andato vicino al gol per ben due volte con Lo Coco e con alcune iniziative pericolose di Papannetri.

Trasferta dunque da dimenticare e la gara di Avellino domenica prossima è di quelle che fanno tremare con un Modica con il morale a pezzi e senza Bonarrigo.


IL DETTAGLIO DELLA PARTITA DI DOMENICA

Modica - Rossanese 0 - 2

Marcatori:18’st Maio,48’st Vegnaduzzo

Modica: Piazza, Lanza, Sella,Privitera, Vindigni, Chemi(25’st Cocuzza), Candiano, Romeo, Panatteri,Bonarrigo, Lo Coco.

Rossanese- Ramunno, Trovato,Bacilieri,Giuffrida, Morano,Mancini, Maio,Catalano(42’st Blaiotta), Vegnaduzzo,Carrozza26’st Calomino),Vasso (37’ De Simone).

Arbitro: Tardino di Milano

Note. Spettatori 700 circa. Terreno pesante, qualche spruzzo di pioggia. Ammoniti:Chemi, Privitera e Candiano del Modica,Trovato e Bacilieri della Rossanese. Angoli5 a 4 per il Modica. Recupero 1’pt, 4’st.


Modica- Il Modica non si ripete e paga con la seconda sconfitta casalinga. Rossoblù imballati e per molti tratti incapaci di tenere sotto pressione la Rossanese. Molto diversa la prestazione dei modicani da quella di appena sette giorni fa con la capolista Lamezia. Il Modica ha reagito solo dopo avere subito il primo gol a metà del secondo tempo ma è stata una reazione blanda mentre dall’altra parte i calabri sono apparsi squadra ben organizzata, veloce, sempre pronta a ribaltare il gioco.

Per il Modica anche un pizzico di sfortuna quando a tre minuti dalla fine un tiro di Privitera da fuori incoccia la traversa e su ribaltamento del gioco i calabri trovano una punizione che Vegnaduzzo trasforma con tiro secco per il definitivo 2 a 0. Nel primo tempo un paio di occasioni per gli ospiti mentre il Modica non riesce a trovare il bandolo della matassa. Bonarrigo è ingabbiato e non riesce ad illuminare il gioco mentre Panatteri è imbottigliato. Nel secondo tempo Rossanese più convinta ed al 18’ Maio da fuori trova il tiro secco da fuori su palla lavorata al limite da Vegnaduzzo ed è il vantaggio. Poi pressione modicana ma senza risultati. Vince la Rossanese che ha il merito di approfittare della giornata no dei rossoblù.

Spogliatoi

C’è festa nello stanzone che ospita i giocatori rossoblù. Dirigenti ed allenatore sono contenti ma preferiscono restare con i piedi per terra. «Finalmente una vittoria in trasferta –dice mister Costantino- Avevamo giocato bene con Trapani e Lamezia fuori casa ma avevamo raccolto solo elogi. Contro il Modica siamo stati più concreti, c’è stata più rabbia e determinazione ed abbiamo portato a casa tre punti molto importanti. Ora abbiamo due partite consecutive in casa contro Castrovillari e Nissa e possiamo migliorare la classifica anche se dobbiamo applicarci come oggi».

In casa Modica Carmelo Giglio non ha molta voglia di parlare. « Abbiamo sbagliato approccio e non è stato facile giocare contro una squadra schierata molto bassa. C’era un rigore netto per noi ma non è il caso di recriminare. Dobbiamo pensare subito a rifarci a Castrovillari mercoledì».

Serie D - Girone I: i risultati della 7ma giornata (domenica 18 ottobre 2009)

Messina - Sambiase 2 - 2
Adrano - Viribus Unitis 2 - 2
Castrovillari - Nissa 0 - 2
Modica - Rossanese 0 - 2
Palazzolo - Hinterreggio 2 - 1
Rosarno - Avellino 2 - 2
Sapri - Milazzo 0 - 1
Trapani - Mazara 1 - 0
Vigor Lamezia - Acicatena 2 - 0

La classifica

Vigor Lamezia 16

Rosarno 14

Milazzo 13
Trapani 13

Adrano 11
Palazzolo 11

Rossanese 10
Sapri 10

Hinterreggio 9

Messina 7
Modica 7
Nissa 7

Viribus Unitis 7

Avellino 6
Sambiase 6

Acicatena 5

Castrovillari 2
Mazara 2