Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 777
MODICA - 13/09/2009
Sport - Calcio: Promozione, conferme per Comiso, S. Croce e Frigintini, Scicli e Moticea non va

Calcio: per le due modicane esordio in chiaroscuro

Moticea spuntata e senza gioco, Frigintini coriaceo ed in palla

Aria pesante in casa Moticea. La sconfitta interna contro il Gravina è arrivata inattesa soprattutto dopo la qualificazione di Coppa a danno dello Scicli. I ragazzi di Alfonso Adamo hanno dimostrato inesperienza e fragilità davanti ad un avversario per niente impegnativo e proprio questo fa riflettere i dirigenti.

L’allenatore Adamo ha chiesto alla dirigenza di correre ai ripari per infoltire ed irrobustire la rosa di prima squadra. Tre almeno gli uomini da innestare, un difensore, un centrocampista ed un attaccante. L’attacco è infatti apparso troppo fragile ed affidato agli spunti di Marco Livia e del giovane Puma, troppo poco per un campionato di Promozione.

I nomi dei possibili arrivi sono quelli di Ficili, centrocampista, due stagioni da alla Moticea, l’anno scorso allo Scicli e Grimaldi, difensore, anche egli dello Scicli. Alfonso Adamo comunque non dispera e prima di prendere decisioni drastiche vuole misurare la squadra su un arco di quattro, cinque partite a cominciare da domenica quando la Moticea affronta il Canicattini; Adamo pensa di apportare qualche correttivo alla formazione base anche perché verrà a mancare Gugliotta,espulso domenica e quindi squalificato.

E’ un Frigintini consapevole di potercela fare. «Ad Avola abbiamo giocato bene ed anche sfiorato il gol della vittoria. I ragazzi si sono mossi in modo ordinato e difesi senza affanno. Con questa squadra possiamo salvarci ma dobbiamo tenere sempre alta l’attenzione». Massimo Battaglia ha plasmato una squadra omogenea con la giusta miscela tra giovani ed anziani. In avanti Occhipinti e Sabellini si sono confermati e garantiscono la forza di penetrazione alla squadra. Giurdanella in porta è una sicurezza e Zocco è una certezza. Domenica al polisportivo della Caitina è già tempo di derby; ad appena due settimane dall’incontro di coppa Italia si ripresenta il Comiso ed il Frigintini vuole rifarsi dell’eliminazione.

LA GIORNATA DI DOMENICA
Il Frigintini esordisce con un pari sul difficile campo di Avola. Dopo la rete segnata dai locali al 5´ della ripresa con Intagliata, ha risposto cinque minuti dopo Giannone con una bella azione in linea.

I modicani hanno avuto almeno tre altre occasioni per andare in gol ma hanno sciupato con Occhipinti. Buona la prova del Frigintini che ha dimostrato di avere i numeri per un campionato tranquillo.

Al comunale di Comiso poche emozioni e squadre attente a non farsi male. Il Comiso di Borgese ha giocato bene ma la difesa ospite ha retto bene l´urto pur priva degli squalificati D´Iapico e Russo.

Moticea senza appello invece contro il Gravina. I rossoblù hanno giocato male e sono apparsi senza idee. Il dettaglio della gara disputata sabato.


MOTICEA - GRAVINA 0 - 2

MOTICEA: Retrime; Covato, Conato; Caschetto (46’ Candiano L.), Melilli, Nigro; Puma, Agosta (84’ Candiano G.), Livia, Gugliotta, Campailla. Allenatore: Alfonso Adamo.

GRAVINA: Finocchiaro; Ciaccio, Celso; Impellizzeri, Trapani, Sanfilippo; Caponnetto, Montalto (70’ Scalia), Coniglione (83’ Federico), Bonnici, Villani (69’ La Farina). Allenatore: Wladimiro Saramel.

ARBITRO: Prolettini di Siracusa. Assistenti di linea: Tasca e Peluso di Ragusa.

RETI: nel primo tempo al 9’ Bonnici. Nella ripresa al 43’ Scalia.

NOTE: ammoniti Covato, Melilli e Gugliotta della Moticea e Celso, Coniglione e Bonnici del Gravina.

Espulso all’11’ del secondo tempo Gugliotta per somma di ammonizioni. Calci d’angolo 4-1 per la Moticea.


La Moticea fa flop all’esordio casalingo sul terreno del polisportivo della Caitina che apre i suoi cancelli ufficialmente. Due gol sul groppone, un espulso e mancanza di idee. Per Alfonso Adamo c’è molto da lavorare anche perché la squadra ha mostrato limiti di esperienza davanti ad avversari più navigati come gli eteni del Gravina. Adamo fa esordire Livia, prelevato in settimana dal S. Croce,ma l’attacco non punge e crea poche occasioni in area ospite.

Parte male la gara con il Gravina subito in gol con una bella azione manovrata e Bonnici che sorprende un incerto Retrime da fuori area. Si aspetta la reazione della Moticea ma bisogna attendere il secondo tempo. I modicani tuttavia non hanno un’idea di gioco ed Agosta predica nel deserto. Poche le occasioni sotto rete e Gravina che controlla la gara anche grazie all’espulsione di Gugliotta che si fa espellere per un banale fallo. Il colpo del ko arriva in chiusura con il Gravina padrone del campo. Per i modicani c’è da lavorare e soprattutto servono uomini di peso in mezzo al campo ed in avanti perché la gioventù non basta.