Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 675
MODICA - 13/09/2009
Sport - Calcio: due partenze ed altrettanti arrivi nel gruppo rossoblu

Calcio: via Costa e dell´Arte, arrivano Maltese e Voi

I due giocatori si sono già aggregati alla squadra e potrebbero andare in panchina già domenica nella gara contro il Sapri
Foto CorrierediRagusa.it

Due arrivi e due partenze in casa Modica. Daniele Costa, attaccante prelevato dall’Acicatena, non se l’è sentita di fare panchina ed ha chiesto di essere lasciato libero. Il giocatore ha avuto parecchie offerte ed ha preferito lasciare il Modica dove Carmelo Giglio gli aveva affidato il ruolo di vice Panatteri e comunque di seconda punta.

Sia in coppa Italia sia nelle due prime di campionato Costa è entrato in campo solo nell’ultimo quarto d’ora visto che Giglio ha preferito schierare come esterno sinistro un giovane come Sicali o Porto. Lascia il rossoblù dopo due anni anche Stefano Dell’Arte, prelevato a suo tempo dal Siracusa. Due gli atleti fuoriquota che si aggregano alla comitiva; si tratta di Alessio Maltese, difensore di fascia, classe 1990, proveniente dall’Acicatena ed il centrale difensivo Peppe Voi, classe 1988 che lo scorso anno ha militato in Promozione nello Scicli.

I due giocatori si sono già aggregati alla squadra e potrebbero andare in panchina già domenica nella gara contro il Sapri. «Torneremo sul mercato per coprire il ruolo di attaccante – promette il direttore Sportivo Franco Cassarà- Vogliamo guardarci intorno e non sbagliare la pedina che ci serve. Non avremo fretta per fare le cose per bene». La società ha avuto intanto comunicazione che la partita si disputerà sul terreno di Polla e non a Sapri. Qualche decina di chilometri in meno di percorrenza per il Modica che partirà sabato mattina alla volta della Campania. Confermata anche la disputa della gara infrasettimanale contro la Nissa per l’andata di coppa Italia. Per domenica Carmelo Giglio ha tutta la rosa disponibile a cominciare da Sicali che ha recuperato mentre nessun giocatore è stato squalificato dal giudice sportivo.

GIGLIO: "CON L´ADRANO NON E´ ANDATA BENE, ANDIAMO AVANTI"
«Scordiamoci subito quello che è avvenuto e pensiamo subito al riscatto a Sapri». Carmelo Giglio non si dà ancora pace per la sconfitta maturata negli ultimi dieci minuti contro un avversario in dieci uomini.

« Abbiamo sbagliato e non è giusto addossare colpe alla difesa; la squadra si è fatta prendere dalla voglia di rimontare ed abbiamo preso due gol in contropiede che ci hanno condannato. Eppure abbiamo disputato una buona gara, creando occasioni in quantità. Ora dobbiamo pensare al futuro e chiudere l’argomento Adrano anche nella nostra testa».

Giglio si è intrattenuto una buona ora nello spogliatoio insieme ai suoi uomini ed al secondo Franco Rappocciolo. Una strigliata per i difensori che hanno sbagliato tutto quello che c’era da sbagliare su tutti e quattro i gol; marcature, entrate, tattica del fuorigioco. Le note positive vengono da Bonarrigo che ha dimostrato di poter essere il leader della squadra, da Panatteri che ha creato alcune occasioni da gol, dal centrocampo che ha fatto reparto. La batosta è stata brutta soprattutto per il modo in cui è maturata.

«Possiamo solo rimboccarci le maniche e chiedere scusa ai tifosi- dice il presidente Riccardo Radenza. Proprio i tifosi hanno chiuso con l’inizio del campionato il contenzioso con la società. «Dopo tre anni ricomincia la passione» si leggeva nello striscione della tribuna B e a fine gara il pubblico è uscito deluso ma senza contestazioni di sorta. Ora per l’allenatore comincia una settimana difficile perché la trasferta di Sapri è insidiosa e ci sono due giocatori importanti da recuperare dal punto di vista psicologico. Ciccio Vindigni ed Angelo Falco sono stati i principali attori della banda del buco rossoblù e devono dimostrare con i fatti di avere superato i loro dieci minuti di follia.

Modica - Adrano 2 - 4

Marcatori: 8´st Cocuzza, 15’ st Papa, 28’st Bonarrigo, 35’st Canali, 42’ Sangrigoli, 44’ Minieri

Modica:Falco, Lanza, Chemi(19’st Sella), Pellegrino, Vindigni, Cocuzza, Candiano, Romeo(25’st Costa), Panatteri, Bonarrigo, Porto.
All. Giglio

Adrano: Farò, Addessi, Gerace, Campobasso, Librizzi(21’st Tarantino), Papa, Sangrigoli, Canali(36’st Cortese), Minieri, Friscia.
All. Pascucci.

Arbitro: Ambrogio di Cosenza.

Note: Spettatori 500 circa. Espulso Gerace al 17’st per proteste. Ammoniti Candiano, Lanza, Pellegrino, Candiano, Panatteri del Modica. Addessi e Tarantino dell´Adrano. Angoli 6 a 2. Recupero 1’pt,4´st


Incredibile Modica. Va in vantaggio per due volte, si fa rimontare e perde pure la partita quando l’Adrano è in inferiorità numerica per l’espulsione di Gerace a mezzora dalla fine. Il Modica sciupa tutto per quattro incredibili topiche difensive. Amaro esordio per Giglio che deve registrare la difesa e dovrà dare fiducia ai suoi uomini. Vindigni, Cocuzza e Falco sono andati in tilt non appena l’Adrano ha affondato i colpi e la sconfitta è maturata pesante e senza recriminazioni di sorta.

Bravo l’Adrano a cogliere le occasioni offerte su un piatto d’oro. Modica da dimenticare per la fase difensiva ma da apprezzare per la continua ricerca del gioco. Non è servito anche se per due volte i rossoblù sono andati in gol prima con Cocuzza su un tiro secco da dentro ‘area e poi con una bella azione di Sella che serve Bonarrigo al centro che mette dentro con un colpo da biliardo. C’è amarezza sugli spalti e non c’è niente da recriminare per i tifosi. Una giornata da dimenticare ma serve una prova d’orgoglio già domenica a Sapri.(Nella foto di Maurizio Melia un´azione della partita Modica-Adrano)

COMMENTO ALLA GIORNATA

Adrano, Lamezia e Rosarno sono le leader del girone I. Il Lamezia è una conferma e si è sbarazzato senza tanti complimenti di un Trapani ambizioso con i gol del solito Cosa e di Cordiano.

Buon pari del Messina a Castrovillari e del Sapri che imbriglia l´Avellino al Partenio. Resta al palo la Nissa sconfitta in casa da un sorprendente Rosarno. L´Hintereggio di Felice Melchionna perde ad Acicatena dopo una buona partita. Domenica prossima Lamezia ancora bin casa per il derby contro il Castrovillari, Messina al S. Filippo contro il fanalino Nissa e Sapri che attende il Modica.

SERIE D - GIRONE I - 2a GIORNATA (domenica 13 settembre 2009)
Acicatena - Hinterreggio 0 - 0
Avellino - Sapri 1 - 1
Castrovillari - Messina 2 - 2
Mazara - Sambiase 2 - 2
Milazzo - Viribus Unitis 2 - 0
Modica-Adrano 2 - 4
Nissa-Rosarno 1 - 2
Rossanese - Palazzolo 2 - 1
Vigor Lamezia - Trapani 2 - 0

CLASSIFICA

Adrano 6
Rosarno 6
Vigor Lamezia 6

Milazzo 4

Palazzolo 3
Trapani 3
Rossanese 3
Viribus Unitis 3

Messina 2
Avellino 2
Acicatena 3
Sambiase 2

Mazara 1
Sapri 1
Hinterreggio 1
Castrovillari 1
Modica 1

Nissa 0