Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 299
MODICA - 18/08/2009
Sport - Calcio: il 6 settembre i rossoblù scendono in campo in trasferta

Calcio: serie D, Modica contro Messina al San Filippo

L’allenatore rossoblu Giglio guarda all’esordio con tranquillità
Foto CorrierediRagusa.it

«Sarà un esordio emozionante per due motivi;perché guiderò una squadra di serie D per la prima volta in campionato e perché giocheremo sul terreno del S. Filippo contro una squadra di rango. Niente paura comunque, siamo pronti per giocare a viso aperto e per dare il massimo contro tutti. E’ quello che chiedo alla squadra».

L´allenatore rossoblu Carmelo Giglio (nella foto) guarda all’esordio del sei settembre con tranquillità ed il calendario non lo turba tanto anche se le prime due giornate propongono prima il Messina in trasferta e poi l’ ostico Adrano in casa. Giglio è alle prese con la definizione dell’assetto della squadra e ha maturato alcune certezze dopo le prime tre amichevoli.

«I punti fermi della squadra – dice il tecnico ragusano- sono VIndigni e Cocuzza in difesa, Pellegrino e Bonarrigo a centro campo, Panatteri e Costa in avanti. Insieme a questi giostreranno i giovani che devono ancora inserirsi e capire il nuovo sistema di gioco. Cerco di dare tranquillità a questi giovani per farli esprimere al meglio. Sono comunque soddisfatto del materiale che ho a disposizione, in questa squadra c’è qualità». Maiko Candiano è uno dei giovani sui quali il tecnico punta; il giocatore è ritornato dopo la sua cessione all’Albinoleffe e sarà certamente uno dei punti fermi del centrocampo nonostante la sua giovane età. Ci sono scelte da fare per gli esterni di difesa anche se Sella e Lanza sono in pole position e per il portiere con una competizione tra Falco e Cantone.

A centrocampo Romeo e Privitera lottano per un posto ma bisognerà vedere quale tipo di modulo Giglio adotterà. Per quanto riguarda i prossimi impegni il Modica affronterà giovedì il Real Avola in trasferta e disputerà una amichevole contro una squadra da definire domenica prossima in casa. Poi l’esordio in coppa Italia giorno 30 contro la vincente di Palazzolo-Milazzo che sono le altre due squadre inserite nel mini girone dei rossoblù per poi tuffarsi nel campionato con l’esordio contro il Messina.

Il debutto del nuovo Modica al polisportivo della Caitina è invece in programma la domenica successiva contro l’Adrano. Il campionato di serie D propone poi il confronto con il Lamezia dell’ex Rigoli in casa l’undici ottobre; la gara contro l’Avellino al Partenio è in calendario invece il 26 dello stesso mese. Sotto natale, il 13 dicembre, lo scontro con i tanti ex dell’Hintereggio con Felice Melchionna che torna al Caitina nelle veste di avversario.

Il derby con il Palazzolo è l’ultima partita prima di natale in trasferta mentre i rossoblù chiuderanno il girone di andata il 10 gennaio in casa contro il Rosarno. Il campionato di serie D osserverà tre soste in tutto; quella di natale, il 27 dicembre, capodanno, il 3 gennaio, e quella di pasqua il 4 aprile.

Diciotto le squadre del girone D con la novità Avellino; in palio un solo posto per la promozione diretta in Seconda Divisione. Il Vigor Lamezia parte con i favori del pronostico ma attenzione anche al Sapri ed all’Adrano che punta in alto e da due anni entra nei play off. Si giocherà sempre di domenica nel girone D e non ci saranno dunque turni infrasettimanali come lo scorso anno; due le retrocessioni dirette mentre per le ultime quattro ci sono i play out e per la seconda, terza, quarta e quinta in classifica ci sono i play off. Da questo anno ogni squadra dovrà mandare in campo cinque juniores, un 89’,un 88’,due 90’,ed un 91’.

LA COMPOSIZIONE DEL GIRONE I: IL MODICA GIOCA CON IL BLASONATO AVELLINO E CON IL VIGOR LAMEZIA DELL´EX ALLENATORE PINO RIGOLI
Modica nel girone I con il blasonato Avellino e il Vigor Lamezia dell´ex allenatore Pino Rigoli. L’ufficializzazione dei nove gironi della serie D porta la novità dei verdi dell’Irpinia nel girone più meridionale. La squadra irpina, l’anno scorso in B, infatti è stata ripescata e giocherà nello stesso girone di un’altra ex grande, il Messina.

Diciotto le squadre in lizza per un posto che vale la seconda Divisione. Confermate le nove siciliane con Adrano, Acicatena, Mazara, Messina, Milazzo, Modica, Nissa, Palazzolo, Trapani in rappresentanza di sei province su nove.

Sei le squadre calabresi con Lamezia,retrocesso dalla seconda Divisione, Castrovillari Rosarno ed Hinterreggio, e le neo promosse Sambiase e Rossanese. Tre le campane; Sapri Viribus Unitis e Avellino. Insieme ai lupi irpini hanno goduto del ripescaggio altre tre società, Aquila, Pisa e Venezia.