Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 371
MODICA - 29/07/2009
Sport - Calcio Promozione: dopo la salvezza raggiunta allo spareggio

Calcio: la Moticea, al 2° anno di Promozione, vuole restarci

La squadra affidata alla direzione tecnica di Alfonso Adamo
Foto CorrierediRagusa.it

Moticea al secondo anno di Promozione. Dopo la salvezza raggiunta allo spareggio i rossoblù si apprestano ad iniziare la nuova stagione con maggiori motivazioni. La società ha fissato il raduno per lunedì 17 agosto presso il «Vincenzo Barone» ed ha affidato la squadra alla direzione tecnica di Alfonso Adamo.

Allenatore giovane, cresciuto alle giovanili del Modica, Adamo è alla prima esperienza su una panchina di un campionato impegnativo come la Promozione dove la città sarà presente con la Moticea ed il Frigintini. Adamo succede a Pippo Macrì che ha portato alla salvezza la squadra dopo l’esonero di Peppe Bellio. Il neo trainer ha cominciato già il suo giro di orizzonte avviando i colloqui con i giocatori della scorsa stagione. Riconfermata l’ossatura della squadra dal portiere Giurdanella al centrale e capitano Belluardo all’attaccante Polino. Non ci saranno di sicuro invece Vicari che è andato al Noto e Cassibba che si è accasato al Comiso. «E’ nostra intenzione –dice il presidente Giuseppe Frasca- riportare a casa i tanti giovani modicani che giocano in altre squadre della provincia e nel siracusano. Vogliamo una squadra di modicani.

Obiettivo è il mantenimento della categoria». Adamo spera di avere a disposizione tutta la rosa di prima squadra dall’inizio della preparazione; in vista ci sono alcuni scambi con il Frigintini e con lo Sicli mentre contatti sono stati avviati con i tecnici delle giovanili dell’Airone per avere a disposizione atleti ormai fuori quota per i campionati giovanili ma che vogliono continuare in campionati di categoria.