Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 407
MODICA - 29/10/2007
Sport - Calcio serie D - Dopo la sconfitta casalinga inflitta dall’Acicatena

Melchionna vuole 2 nuovi
giocatori per il suo Modica

Ma il presidente Galazzo pensa in primis a far quadrare i conti Foto Corrierediragusa.it

« Nulla da rimproverare ai miei giocatori. Non avevo alternative per cambiare l’assetto della squadra. Per il momento siamo questi e dobbiamo saperci gestire». L´allenatore Felice Melchionna lascia trasparire qualche rammarico dopo l’imprevisto passo falso casalingo, il primo della stagione, contro l’Acicatena.

Melchionna non lo dice ma attende almeno un paio di uomini. « Sulla fascia destra non ho nessuno, Calabrese è adattato, Crucitti è solo un ripiego. Ora è disponibile Orazio Trombadore ed avrò una soluzione in più. « Il giocatore , rosolinese, ex rossoblu, è stato tesserato dal Modica e potrà essere schierato sin dalla trasferta di giovedì a Nocera. Melchionna ha chiesto almeno un altro rinforzo; Peppe Rosa sarebbe l’ideale per l’attacco per dare una alternativa a Genova ed Arena ma la possibilità dell’arrivo di Rosa in rossoblù si allontanano.

L’attenzione dell’allenatore è puntata anche su Senè ma il giocatore ha pretese alte e questa pista potrebbe essere abbandonata dal presidente Luigi Galazzo, molto attento a far quadrare il bilancio. L’organico del Modica ha tuttavia bisogno di qualche innesto anche perché le scelte tra infortuni, squalifiche e cali di forma , non consentono spazi di manovra a Melchionna.

A Nocera dovrebbe rientrare Chiavaro in difesa ma mancherà Filicetti che avrà tra le due e le tre giornate di squalifica per la gomitata rifilata ad un avversario. Filicetti pagherà anche il fatto di essere capitano e la squadra dovrà fare a meno di lui sicuramente per la trasferta contro la Nocerina e la gara interna di domenica contro il Rosarno. Al rientro invece il giovane Cannata che ieri si è allenato con i compagni. La squadra partirà alla volta della Calabria domani subito dopo l’allenamento.


MODICA - ACICATENA 0?1

Marcatore : Melino al 14’ pt.

Modica : Niceforo 5, Montalto 6, Quintoni 5, Lo Gatto 5 ( 13’st Genova 6), Vindigni 5, Sinicropi 5 (28’st Spadaro 5), Calabrese 5, Crucitti 5, Arena 5 (41’ st Sella sv.), Filicetti 5, Gay 5. All. Melchionna

Acicatena : Caruso 7, Cutrufello 6, Cocuzza 6, Giacobbe 5 ( 15’st Aleo 6), Melino 6, Pipitò 5, Assenzio 5, Nasca 6, Mossa 6, Amico 6 ( 15’ st Russo 5), Costa 6 (38’ st Infantino sv.). All Stoppa.

Arbitro ; Rizzo di Barcellona P.G. 6. Collaboratori Cavoli di Pavia e Randisi di Palermo.

Note : Espulso Filicetti al 25’st per fallo di reazione. Ammoniti Sinicropi,Calabrese,Crucitti, Vindigni e Niceforo del Modica; Giacobbe e Pipitò dell’Acicatena. Angoli 4 a 4. Recupero 34’pt, 3’ st.

Modica ? Modica imballato, l’Acicatena ringrazia e porta a casa i tre punti. Non devono faticare più di tanto i biancorossi ospiti per infliggere la prima sconfitta interna ai rossoblu di Melchionna. E’ bastato un colpo di testa spizzicato da Melino su punizione di Amico al 14’ del primo tempo per poi capitalizzare.

L’Acicatena ha fatto solo il suo dovere, difendendosi con ordine, cercando di spezzettare il gioco quando necessario, anche con una certa tolleranza dell’arbitro che non ha ritenuto di sanzionare le palesi perdite di tempo degli ospiti. Qualche tentativo timido in contropiede dell’Acicatena soprattutto quando il Modica è rimasto in dieci uomini ma nulla di più. Chi non ha fatto il proprio dovere è stato il Modica che non ha neppure buttato sul campo quell’ardore agonistico che serviva in una giornata di annebbiamento generale.

Troppo molle la squadra di Melchionna lungo l’arco della gara e con un assetto discutibile soprattutto per l’incapacità di allargare il gioco sulle fasce. Totalmente abbandonata la fascia destra dove dovrebbe andare Calabrese che invece si accentra per intasare ancor più i corridoi centrali. Cerca di far qualcosa Crucitti, mancino naturale, e la cosa gli riesce male. Arena non è in giornata, lento e prevedibile, Filicetti è l’unico che può inventare qualcosa ma macchia la sua partita con una gomitata plateale che lo porta dritto negli spogliatoi quando più serve alla causa della squadra.

Imperdonabile per il capitano che ha prodotto al 10 della ripresa l’unico serio tentativo di pareggiare le sorti della gara con un tiro da quaranta metri sotto la traversa che Caruso vede all’ultimo e riesce con un balzo felino a smanacciare in angolo. Poi ha tentato Genova con un bel diagonale al 36’ del secondo tempo ma il suo tiro ha sfiorato il palo.

In novanta minuti è tutto quello che il Modica riesce a produrre, troppo poco per avere ragione di un avversario tosto e motivato che ha rovinato la festa ai rossoblu reduci dalla convincente trasferta a Vittoria. Melchionna ha urgente bisogno di un paio di uomini di fascia dopo la cessione di Giuseppe Crucitti. In casa rossoblu è arrivato l’ex Orazio Trombadore ma potrebbe non bastare.

girone I

9.A GIORNATA

Adrano-Sibilla 0-2
Casertana-Siracusa 0-3
Castrovil.-Campobel. 1-0
Gel.Cilento-Turris 2-0
Ippogrifo-F. Cosenza 1-2
L. Acate-Acicatena 0-1
Rosarnese-Paterno´ 2-0
S.A. Abate-Angri 2-2
Vittoria-Nocerina 2-1


Siracusa 6 punti di
penalità

Classifica
F. Cosenza 24
Sibilla 21
Gel.Cilento 20
Siracusa 16
Turris 16
Adrano 15
Nocerina 15
L. Acate 14
Acicatena 13
Vittoria 13
Angri 1927 11
Rosarnese 10
Casertana 9
S.A. Abate 8
Campobello 7
Castrovill. 6
Ippogrifo 4
Paterno´ 2

LE AZIONI PIU’ BELLE DI ACATE MODICA ? ACICATENA
(Foto di MAURIZIO MELIA)