Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 19 Aprile 2018 - Aggiornato alle 17:04
MODICA - 15/04/2018
Sport - Volley, B2/I: le modicane mantengono la testa della classifica

Pro Volley Team invincibile al "Geodetico". Messina Ko

Netto il risultato ma le peloritane sono state un osso duro. Foto Corrierediragusa.it

Pro Volley Team Modica-Messina Volley: 3-0 (27-25, 25-17, 25-22)

Pro Volley Team Modica: Licitra, Pirrone 17, Di Emanuele 4, Scirè 29, Bachini, Pagano 5, Caruso 3, Brioli 3, Ferrantello (L), All. Corrado Scavino

Messina Volley: Lestini 12, Mondello, Polito 5, Nielsen 13, Donato 1, Carnazza 3, Scimone 5, Maccarrone (L), Biancuzzo. All. Danilo Cacopardo

Arbitri: Leopardi di Catania e Raguso di Roma


Il Pvt non si ferma. Il pubblico del geodetico si infiamma e trascina il sestetto di Corrado Scavino nei momenti più delicati della gara contro le peloritane. Chiara Scirè (foto) e Martina Pirrone, 36 punti in due, sno le mattatrici della serata e portano la squadra alla vittoria. Il primo posto è ancora modicano a tre giornate dalla fine e le modicane hanno tutte le possibilità della promozione diretta in virtù dell’’ottimo stato di forma e della compattezza della squadra che ha ha ormai trovato un suo equilibrio. Il primo set non è proprio in discesa ma è Modica ad imporre la legge del più forte ai vantaggi. Capitan Di Emanuele è decisiva nell’attacco al muro ospite. Lestini e Nielsen non bastano quando Modica comincia a premere sull’acceleratore nel secondo set. Sul 12-10 Scirè comincia ad imperversare a muro e la difesa ospite crolla.

"Geodetico" che si infiamma sulle ali del 2-0 e sospinge le proprie beniamine ma anche il terzo set non è così scontato.Messina allunga portandosi sul 12/18. Le modicane recuperano ma non basta. Il 17-22 è penalizzante e inizia una nuova rimonta. Un muro di Pirrone ed una schiacciata di Scirè portano al pari. Poi l’allungo finale con l’ennesimo sbaglio di Scimone che consente alle modicane di chiudere in poco meno di 90 minuti.