Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 22:52
MODICA - 03/03/2018
Sport - Calcio, Promozione/D: i rossoblù non vincevano da quattro giornate

Frigintini supera Floridia, Modica inguardabile a Noto

La squadra di Rappocciolo perde sul campo dell’ultima in classifica Foto Corrierediragusa.it

Frigintini-Floridia:2-1
Marcatori: 14’pt Bennardo, 28’st Vicari, 39’st Germano

Frigintini: Caccamo, Garaffa, Dongola, Bennardo, Bonomo, Fidone, Krios, Cassarino, Leone,, Calabrese (25’st Vicari), Pecorari

Floridia: Latino, Cultrera, Pasqualicchio, Sollano, Saraceno, Minnolini, Carrabino (31’ pt Anselmo, 1’st Germano), Linares, Amore, Accardo, Bazzano
Arbitro: De Caro di Agrigento


Il Frigintini torna alla vittoria al "Barone" (foto) dopo quattro turni di astinenza. La sfida dei bomber tra Vicari e Germano la vince il rossoblù, che realizza il gol della vittoria. Il Floridia ha giocato bene, ha dimostrato di valere la posizione in classifica che occupa ma, almeno nel primo tempo, non ha concretizzato. Bene il Frigintini, determinato nel cercare la vittoria, guidato da un ottimo Bennardo in mezzo al campo. E’ proprio Bennardo a dare il vantaggio ai rossoblù con un bel tiro da fuori area dopo appena 14’ rendendo tutto più facile alla sua squadra. Il Frigintini arretra un po’ e cerca di colpire in contropiede. Nel secondo tempo entra in campo il cannoniere Germano ed è tutta un’altra storia perché i neroverdi acquistano profondità.

E’ Vicari, tuttavia, dopo appena 4’ dal suo ingresso in campo a chiudere una azione di contropiede avviata da Pecorari. Il Floridia non si arrende ed è proprio Germano a dimezzare lo svantaggio con un guizzo dei suoi in mezzo all’area. Ospiti tutti protesi in avanti alla ricerca del pari ma è il Frigintini con il duo Pecorari-Vicari a sfiorare in un paio di occasioni l terzo gol.

Rinascitanetina-Modica:1-0
Marcatore: 6’st Salemi

Rinascitanetina: Paladino, Mazzara, Valvo, Gallo (91´ Messina), Incatasciato, Sessa, Raeli (70´ Bojarski), Cutrali, Strano, Salemi (69´ Guarino), Fusca. All. Tringali.

Modica: Giannì, Cassibba, Campailla, Pitino (83´ Sarta), Blandino (49´ Barrera), Eugenio Sammito (49´ Buscema), Stefano Sammito, Incardona, Occhipinti (65´ Adamo), Galfo (92´ Spadaro). All. Rappocciolo.

Arbitro: Falco di Siracusa.
Note: al 32 st´ espulsi Sessa e Salemi (dalla panchina) entrambi per proteste.

La Rinascitanetina fa festa con il Modica. I netini vincono la loro seconda partita dell stagione contro un Modica inguardabile. Una prestazione da dimenticare per i rossoblù che hanno mancato anche un calcio dii rigore per portare a casa almeno un pari. Al PalaTucci una squadra senza anima e cuore è uscita sconfitta rimediando anche una figuraccia per i tanti errori commessi. Il tecnico Franco Rappocciolo nello spogliatoio si è detto tradito e rammaricato per la prestazione dei suoi uomini cui aveva chiesto il massimo impegno per non rovinare quanto di buono fatto fin qui. Non è stato così e l’allenatore ne ha preso atto a malincuore. La Rinascitanetina ha avuto parecchie occasioni, soprattutto nel primo tempo per passare in vantaggio. Già al 9’ due salvataggi sulla linea di porta a portiere battuto da parte di Cassibba e Pitino. Il Modica si vede raramente in avanti; ci prova Incardona con un pallonetto al 39’ ma è alto. Al 45´ occasionissima per i padroni di casa. Su un rilancio difettoso di Giannì la sfera arriva sui piedi di Cutrali che verticalizza per Strano che eludendo la trappola del fuorigioco si presenta solo davanti a Giannì che resta in piedi e blocca il pallonetto dell´ex attaccante del Modica. Si va al riposo con le due squadre in parità.

Nella ripresa al 2´ la Rinascitanetina va subito vicino al vantaggio. Giannì sbaglia un facile disimpegno con i piedi consegnando la sfera a Gallo che avanza si accentra e da pochi passi manda la palla a stamparsi sul palo. Al 6’ il gol che decide la gara. Salemi ruba palla a Cassibba, va via in velocità entra in area e lascia partire un diagonale a mezza altezza che s´insacca alla destra di Giannì. Locali ancora avanti al 25’ con Cutrali che serve Strano. L’attaccante si coordina per la rovesciata da pochi passi parata a terra da Giannì. Al 33´ Incardona batte un calcio d´angolo, la difesa netina respinge con palla che arriva al limite a Stefano Sammito che prova la botta a rete respinta con un braccio da Strano.

Le proteste dei padroni di casa sono veementi e a farne le spese sono Sessa che prende il secondo giallo e Salemi che entrato in campo dalla panchina prende il rosso diretto. Dopo 5´ sul dischetto si porta ma l´arbitro fa ripetere il tiro perchè Adamo è entrato in area prima della battuta del calcio di rigore. Dagli undici metri Buscema ci prova per la seconda volta, ma Paladino intuisce il tiro e respinge con il corpo. Non servono ben 7’ di recupero ai rossoblù per recuperare il risultato.