Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 20 Giugno 2018 - Aggiornato alle 23:31
MODICA - 18/02/2018
Sport - Calcio, Promozione/D: i rossoblù subsicono ben 6 gol nella ripresa

Frigintini in bambola, Sporting Augusta ciclone al "Barone"

La squadra di Adamo incapace di reagire pur in superiorità numerica Foto Corrierediragusa.it

Frigintini-Sporting Augusta: 1-6
Marcatori: 7’st Indelicato, 14’ st Fusca, 34’st Lupo, 40’st Fisichella, 43’st Sottile, 46’st Spinale, 47’st Vicari

Frigintini: Caccamo, Iapichino, Dongola, Garaffa (18’st Puccia9, Bennardo (32’st Garaffa, Fidone (23’st Leone), Cassarino, Barillà (18’st Krios), Vicari, Calabrese, Pecorari


Il Frigintini perde la testa ed è travolto. Nel giro di 40’ i rossoblù subiscono ben 6 gol davanti al proprio pubblico nonostante in superiorità numerica. Lo Sporting Augusta stravince ed il successo è più che meritato mentre il Frigintini deve recitare il mea culpa. La squadra ha avuto una metamorfosi inspiegabile tra il primo ed il secondo tempo con una caduta di concentrazione che ha pagato a caro prezzo. Troppi errori, compreso il rigore di Vicari, in avanti ed in difesa in una giornata da dimenticare.

Il primo tempo è stato giocato alla pari dalle due squadre con una prevalenza territoriale dei locali che non riescono, tuttavia, a perforare la difesa ospite. Nel secondo tempo difesa in bambola sul tiro da fuori che Caccamo respinge, entra Indelicato e segna il gol del vantaggio. Al 9’ l’espulsione del difensore centrale ospite che sembra avvantaggiare il Frigintini. Non è così perché lo Sporting va in gol con Fusca. Poi il rigore mancato da Vicari. Lupo porta la sua squadra sul 3-0 al 34’ e Krios subito dopo colpisce il palo. Partita in discesa per gli ospiti ormai padroni del campo. Arrivano altri 3 gol nel giro di 5’ e Vicari riesce a mitigare il pesante passivo con il gol della bandiera a pochi secondi dalla chiusura del tempo.