Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 659
MODICA - 10/11/2008
Sport - Calcio serie D - La sconfitta determina aria mesta tra i messinesi

La "rimpatriata" improvvisata tra Romano e Ciccio La Rosa

Il dopo partita tra bei ricordi e qualche amarezza
Foto CorrierediRagusa.it

C’è aria mesta nello spogliatoio messinese. Prevale il silenzio ed i giocatori sfilano a testa bassa verso il pullman. Si trattiene il solo Ciccio la Rosa che approfitta per riabbracciare un compagno di tante battaglie. Il caso ha voluto che Pippetto Romano iniziasse la sua avventura in rossoblù contro la sua ex squadra e quasi gliene dispiace; Romano e La Rosa approfittano per fare una rimpatriata e ricordano i loro bei momenti di Licata e di Messina. « Altri tempi « – sussurrano entrambi.

« Mi dispiace veramente per questo Messina – dice Romano - Vedere questa squadra e questa società nelle condizioni attuali mi amareggia, preferisco ricordare altri tempi. Il Messina mi è apparso lento ed ha fatto veramente poco ma di fronte ha avuto un Modica che aveva tanta voglia di vincere. Questa vittoria riporta serenità e mi consente di iniziare bene il mio lavoro da martedì. Mi dispiace per Vaccaro; è un amico ed un grande professionista. Le leggi del calcio sono spietate e le dobbiamo accettare « Franco Rappocciolo si gode il suo esordio da «titolare» in panchina anche se è stato macchiato da una espulsione.» Ho protestato per un fuorigioco che non c’era. L’arbitro è stato severo oltre misura. Bravi noi, abbiamo avuto carattere, determinazione. Insomma volevamo vincere dopo un periodo nero. Avanziamo in classifica e ci godiamo questa vittoria.»

Il team manager Ciccio La Rosa non usa mezzi termini « Sono deluso ed amareggiato; Quello che c’era da vedere lo abbiamo visto in campo e non ci ha fatto certo bene».

Gaetano Di Maria fa i complimenti al Modica e salva poco della prestazione della squadra. « La differenza l’ha fatta il portiere. Se riusciamo a segnare in avvio cambia la partita. Invece abbiamo subito il gol e pian piano ci siamo sciolti. E’ stata una giornata negativa per tutta la squadra, non ho colpe specifiche da attribuire; i miei non hanno capito nulla. Eppure eravamo venuti qui per vincere e dare un altro senso al nostro campionato. Avevo messo tre punte ma non è servito. Ortosi è entrato nel secondo tempo proprio perché volevo sbloccare subito la partita e c’eravamo quasi riusciti. Non ho nulla da recriminare, risultato giusto ma le cose potevano andare diversamente. Doveva essere la partita della svolta ma dobbiamo rinviare ad un’altra volta ancora».

(Nella foto in alto da sx Pippetto Romano e Ciccio La Rosa)