Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 20 Novembre 2017 - Aggiornato alle 14:38 - Lettori online 1120
MODICA - 28/10/2017
Sport - Calcio, Promozione D: i rossoblù affrontano al "Barone" il Real Siracusa. Struttura ancora non agibile

Modica cerca gol e vittoria dopo 3 turni di astinenza

Torna disponibile l’attaccante Occhipinti, ancora fermi Migliore e Sarta. Dubbio Livia Foto Corrierediragusa.it

Il Modica ritorna al «Barone» dopo due trasferte consecutive. Non ci sarà ancora una volta il pubblico sugli spalti perchè la struttura non è agibile nonostante le rassicurazioni ufficiali della società. Non sono bastate due settimane dall´ultimo sopralluogo della commissione a rendere agibile il "Barone" che resta così chiuso al pubblcio come avviene ormai dall´inizio della stagione agonistica apertasi a fine agosto con la disputa delle gare di Coppa Italia

I rossoblù affrontano il Real Siracusa e vogliono tornare a vincere e soprattutto a segnare. E’ da tre giornate, infatti, che il Modica non riesce ad andare a segno e da questo punto di vista la disponibilità di Occhipinti potrebbe essere decisiva. L’attaccante si è infatti ristabilito dal problema muscolare patito ad inizio preparazione e potrà essere schierato. Molto probabile che il tecnico Franco Rappocciolo lo faccia partire dalla panchina.

L´altra buona notizia per il tecnico modicano arriva da Eugenio Migliore che ha iniziato ad allenarsi, anche se, una sua convocazione appare alquanto improbabile, alla pari di Giulio Sarta che sta recuperando lentamente dal problema muscolare patito a Floridia alla seconda giornata. Da verificare, invece, le condizioni fisiche di Marco Livia uscito anzitempo al «Megarello» e che in settimana si è allenato a «singhiozzo», mentre rimangono ancora fermi ai box Antonio Adamo (che dovrebbe riprendere la prossima settimana) e Simone Iurato (che ne avrà ancora per diverso tempo). «Da tre gare non riusciamo a concretizzare le azioni che riusciamo a creare – dice Franco Rappocciolo – ma la squadra è in crescita. Dobbiamo soltanto ritrovare la cattiveria sotto porta. Contro il Belvedere sarà gara difficile che vogliamo provare a vincere. Abbiamo ancora qualche problema d´infortunati ma ho piena fiducia in tutta la rosa e chi scenderà in campo darà il massimo per cercare di ottenere i tre punti».