Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1425
MODICA - 19/10/2008
Sport - Calcio serie D - Dopo l’allenamento di giovedì

Molti dubbi da sciogliere per l´allenatore rossoblu Vaccaro

Rientro a pieno regime di Montalto e Filicetti. In dubbio Versace
Foto CorrierediRagusa.it

Molti i dubbi da risolvere per Corrado Vaccaro (nella foto) dopo l’allenamento di giovedì. Versace ha giocato solo una parte della partitella in famiglia e non ha forzato visto che accusa ancora qualche dolore al flessore della gamba sinistra quando accelera. « Lo terrò sotto osservazione fino a sabato, poi decideremo - dice l’allenatore Vaccaro. « Il giocatore è a posto ma non è sicuro al cento per cento quando scatta o cambia passo».

Ha lavorato a parte anche il giovane Maiko Candiano che ha accusato un colpo alla gamba nel finale di domenica uscendo dal campo. Il centrocampista dovrebbe comunque farcela; ha giocato invece tutti i 90 minuti Luca Filicetti che è fermo da tre settimane. Il giocatore ha corso e lottato ma non è ancora al massimo. Vaccaro comunque è intenzionato a schierare il capitano nella gara contro il Vico Equense per avvalersi della sua esperienza in un campo caldo come quello campano.

Anche Francesco Montalto ha giocato per l’intera durata della partita dimostrando di essere pronto al rientro. Del centrale difensivo Vaccaro avrà assoluta necessità visto che Pellegrino è stato squalificato per somma di ammonizioni e non potrà pertanto scendere in campo. Al suo posto a centro campo giocherà Favata ,ultimamente impiegato in difesa al posto proprio di Montalto. Tutti gli altri effettivi della rosa di prima squadra sono stati impegnati dall’allenatore nel corso dell’allenamento contro la squadra allievi che domenica gioca una partita interna del campionato di competenza contro il Rosarno.


Modica - Sangiuseppese 0 – 0

Modica – Polessi 7, Manzano 6, Lanza 6, Favata 6, Vindigni 7, Candiano 7( 46’st Spadaro sv.), Versace 6( 17’pt Genova 6), Pellegrino 6, Rosa 6, Implaitini 6 ( 35’ st Filicetti sv), Spitale 6. All. Vaccaro.

Sangiuseppese – Bardet 6, Micallo 6, Coppola 6, Cerruto 6, Alterio 6, Riccio 6, Vitagliano 6, Casapulla 6, Incoronato 6 ( 7’st Fuakuputu 6), Moxedano 7, (42’st Maruggi sv), De Cesare 7. All. Mandragora

Arbitro Chiantini di Pisa 7.

Note – Pioggia per tutta la durata del primo tempo che ha reso il terreno pesante. Ammoniti Pellegrino e Rosa del Modica, Micallo ed Alterio degli ospiti. Angoli 6 a 4 per il Modica. Recupero 1’pt, 3’st.


Modica –Il Modica resta imbattuto e si accontenta del pari; la Sangiuseppese muove la classifica dopo due sconfitte consecutive ma recrimina. Al polisportivo della Caitina le occasioni si sono contate sul palmo di una mano e la partita non è mai salita di tono non riuscendo ad infiammare più di tanto i tifosi. La pioggia ha anche condizionato l’andamento della gara soprattutto nel finale quando le gambe dei ventidue in campo erano appesantite le condizioni del campo precarie.

Bene il Modica nel primo tempo con Versace e Rosa in grado di mettere in crisi la difesa ospite. E’ Rosa al 15’ a girarsi in area ma Bardet è pronto. Poi esce Versace e Vaccaro deve cambiare assetto. Il giocatore calabrese accusa una contrattura al flessore e deve abbandonare costringendo Implatini, fino ad allora ben inserito al centro del campo, ad emigrare sulla fascia che ne condiziona gli spunti. Comincia a farsi vedere la Sangiuseppese seppur timidamente.

De Cesare è l’ispiratore e Moxedano lo sostiene. Si muove lungo il fronte d’attacco Incoronato ma si vede poco e gira alla larga anche perché Vindigni gli concede le briciole. Al 27’ l’unico guizzo per Incoronato che in area si avvita di testa ma la palla sfiora il palo. Al 43’ Moxedano è pericoloso dal limite. Gli ospiti scendono in campo nella ripresa più sicuri di sé; salgono in cattedra nella ripresa e cominciano a macinare gioco. Già al 1’ De Cesare colpisce la traversa su punizione anche se Polessi è sulla traiettoria.

De Cesare è il punto di riferimento di tutte le azioni degli ospiti anche se il capitano, braccato da Vindigni, gira alla larga dell’area e preferisce distribuire palloni per chi viene da dietro o i compagni di reparto. Al 15’ Moxedano si incunea in area dopo uno slalom ma il suo tiro è provvidenzialmente deviato in angolo. Due minuti dopo la grande chance con Micallo sugli sviluppi di un angolo. Il terzino si ritrova con una palla a pochi metri da Polessi che in uscita gli chiude lo specchio.

Poi è ancora De Cesare con punizioni da fuori a mettere i brividi al Modica ma Polessi fa buona guardia. La Sangiuseppese contiene i rossoblù ed insiste ma non riesce a centrare la porta. La squadra di Mandragora avrebbe dovuto crederci di più soprattutto quando si è resa conto di avere di fronte un Modica incerottato per le assenze di Calabrese , Filicetti e Montalto. Il capitano si rivede in campo per gli ultimi dieci minuti ma la sua è una presa d’atto. Non c’è tempo per creare o costruire ma solo per spezzare il gioco avversario.

Il Modica porta a casa un punto e seppur i tifosi mugugnano può accontentarsi del punto visto che aveva di fronte una squadra ben messa in campo e dotata di buone individualità. Di contro Vaccaro ha dovuto fare i conti con l’infermeria e non ha avuto frecce valide al suo arco. La condizione della squadra è buona e la difesa tiene; entrambi gli elementi consentono di guardare con ottimismo al futuro anche perché Montalto e Filicetti sono ormai utilizzabili a cominciare dalla prossima gara esterna a Vico Equense.


SPOGLIATOI

«Ho visto solo una squadra in campo; era la nostra – dice mister Mandragora negli spogliatoi – Avevamo assenze importanti come quelle di D’Apice e Serrapica ma abbiamo giocato bene nonostante tutto. Sono soddisfatto della prestazione ma non del risultato. Avremmo potuto fare i tre punti. Questa è comunque la risposta che la squadra ha voluto dare dopo due partite sfortunate. Noi non molliamo , questo risultato su un campo difficile come quello di Modica ci dice che la squadra c’è e si batterà fino alla fine. Poi a maggio si vedrà. Sono particolarmente contento per i giocatori che sono andati in campo che hanno dimostrato di valere. Nel secondo tempo soprattutto siamo esistiti solo noi. Ci dovevamo credere di più ed essere più incisivi. Il Modica si è dimostrata una buona squadra ma noi meritavamo di più.

Domenica c’è questo derby con il Savoia; gara difficile ma cominciamo da subito a concentraci su questa partita perché vogliamo riprendere a correre». Il presidente Moxedano ha seguito la gara dalla tribuna e sperava in qualcosa di più « Potevamo vincere. Ci voleva solo un po’ più di fortuna. La squadra ha reagito alla sconfitta di domenica e si è ben battuta. Pazienza ci rifaremo domenica prossima.» Corrado Vaccaro si accontenta « Un punto che ci consente di mantenere l’imbattibilità. Non ci siamo mai chiusi ed abbiamo risposto colpo su colpo ad una signora squadra. Avevamo assenze importanti ed il campo non ci ha aiutato. Gara difficile, tesa e dura ma il Modica ha tenuto bene il campo».


Serie D - Girone I
8a GIORNATA (domenica 19 ottobre 2008)

A.Puteolana-Castrov. 0-0
Castigl.-Acicatena 0-0
Modica-Sangius.N. 0-0
Nissa-Palazzolo 1-0
Savoia-Adrano rinviata
Siracusa-VicoEquense 1-0
Trapani-Rosarno 2-2
Viribus Un.-Messina 0-0
Vittoria-Sapri 1-3


CLASSIFICA

Siracusa 19

Viribus 18

Sapri 15

Nissa 14

Rosarno 12

Modica 11
Sangiusep. 11

Acicatena 10
Trapani 10


Adrano 8
Hinterreg. 8
Palazzolo 8
VicoEquense 8

Atl.Puteola 7
Castiglione 7

Castrovill. 6
Savoia 6

Messina 5

Vittoria 4



Le più belle azioni di Modica - Sangiuseppese negli scatti di MAURIZIO MELIA