Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 18 Agosto 2017 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 815
MODICA - 02/06/2017
Sport - Calcio, Promozione: incontro con un gruppo di imprenditori per allargare la base societaria

Modica Calcio, presidente Carpentieri cerca forze nuove

Quattro almeno i rinforzi, Bartolo di Martino non sarà più l’allenatore Foto Corrierediragusa.it

Il Modica guarda avanti e prepara la nuova stagione. Nodo allenatore da sciogliere e quattro elementi di categoria per rinforzare la squadra. Questo il progetto del presidente Mommo Carpentieri (foto) che nel frattempo cerca di coinvolgere nel progetto di rilancio della società rossoblù imprenditori e forze fresche. Carpentieri ha già incontrato alcuni rappresentanti del mondo imprenditoriale della città per cercare di coinvolgerli. L’intenzione è di porre le basi per una società solida ma servono risorse per assicurare una stagione che si preannuncia impegnativa. Il campionato di Promozione si annuncia infatti molto competitivo e bisognerà di conseguenza attrezzarsi.

Chiaro l’intento del presidente: «Primo obiettivo rinforzare la società per garantirci un futuro tranquillo seguendo sempre il progetto modicanità. Il Modica Calcio è un patrimonio della città che deve essere salvaguardato. Io e i miei collaboratori la scorsa stagione siamo riusciti nonostante le diverse difficoltà a riportare la squadra della città in un campionato che meglio si addice al blasone della formazione che rappresenta la città. Adesso è arrivato il momento più difficile. Bisogna programmare in tempo utile e con i dovuti accorgimenti la nuova stagione che sarà sicuramente più dispendiosa sotto tutti i punti di vista rispetto a quella appena andata in archivio. Ho voluto esporre il progetto ad altri amici/imprenditori perchè sono convinto che Modica, nonostante il difficile momento che sta attraversando, abbia le capacità per emergere anche nello sport e soprattutto nel calcio. Nelle prossime settimane cercheremo di pianificare tutto».

Il progetto tecnico comincerà dal nuovo tecnico. E’ difficile infatti che Bartolo di Martino resti sulla panchina rossoblù. Il tecnico ha manifestato nella fase finale del campionato una certa stanchezza e sono anche emerse anche diversità di vedute con il presidente Carpentieri. La rosa sarà quasi tutta riconfermata ma dovrà essere rafforzata. Servono un portiere, un difensore, un centrocampista e un attaccante di categoria che possono assicurare esperienza e dare qualità. Tutto è legato tuttavia alla scelta del nuovo tecnico che nel segno della «modicanità» voluto dal presidente Carpentieri sarà certamente locale.