Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 23:21 - Lettori online 435
MODICA - 15/01/2017
Sport - Volley, serie B: si complica la situazione in classifica per la squadra di Corrado Scavino

Volley Modica senza carattere si arrende a Coordiner

Solo nel terzo set la reazione dei modicani che non hanno saputo invertire il corso della gara Foto Corrierediragusa.it

Coordiner Catania- Volley Modica:3-1 (25-23, 25-20, 23-25, 25-22)

Volley Modica: Bocchieri 3, Battaglia 7, G. Chillemi 13, S. Chillemi 7, Beninato 1, Pappalardo 10, Modica 7, Di Pasquale 22


Una sconfitta che fa male al morale e alla classifica. Il Volley Modica perde una buona occasione per risalire e soprattutto dà fiato alle speranze di promozione dei catanesi. La squadra di Corrado Scavino ha giocato una partita senza nerbo e senza quella cattiveria che sarebbe servita contro un avversario ben motivato e deciso a far propria la gara. Il Volley Modica è apparso molle e anche dalla panchina non sono arrivati i segnali giusti per scuotere gli uomini in campo. Per conquistare la promozione c’è bisogno di ben altro, voglia di lottare e di «mordere» gli avversari piuttosto che arrendersi alle prime avversità.

Il Coordiner è partito bene, ha lottato su tutti i pali e nel primo set ha giocato punto a punto con i modicani. Alla fine un paio di errori in ricezione hanno lasciato il set ai padroni di casa. Secondo set sulla falsariga del primo, Scavino butta nella mischia Giovanni Chillemi al rientro dopo la squalifica. C’è un recupero ma gli etnei si portano comunque sul 2-0. La reazione biancazzurra si fa sentire e arriva puntuale con il terzo set. Sembra che i modicani siano in ripresa ma il quarto set parla ancora a favore dei padroni di casa. Il muro modicano non funziona sempre e la difesa balbetta su alcune palle. Finisce con una sconfitta non messa in conto che deve fare riflettere giocatori, tecnico e società.