Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 361
MODICA - 13/07/2016
Sport - Calcio: un incontro promosso dal sindaco tra i dirigenti delle due società

Modica cerca un futuro tra Frigintini ed ex Modicanese

La società del presidente Mommo Carpentieri ha cambiato nome, sarà New Modica Calcio Foto Corrierediragusa.it

Persa l’Eccellenza e perso il titolo che avrebbe potuto garantire il ripescaggio si cerca di ricominciare per dare un futuro al calcio. La strada è stretta e comunque senza grandi prospettive perché non c’è molto da mettere in campo. L’amministrazione comunale cerca di giocare un ruolo quando queste energie sarebbero state meglio spese in un momento storico in cui avrebbero salvato la società precedente dal trasferimento a Ragusa. La prospettiva di mettere insieme le due società operanti a livello dilettantistico è difficile ma il tentativo va fatto almeno per recuperare un possibile titolo per giocare in Promozione. L’ex Modicanese, di cui è presidente Mommo Carpentieri, milita in seconda categoria ed ha cambiato nel frattempo ragione sociale in New Modica Calcio. Carpentieri, pur dimostrando disponibilità, non era presente all´incontro con il sindaco per ragionare del futuro ed ha mandato avanti i suoi più stretti collaboratori. Carpentieri si dice pronto a presentare domanda di ripescaggio in Prima Categoria e dice: «Questa intenzione non va a contrapporsi all’idea di collaborazione o fusione con le altre società di calcio cittadine, nessuna esclusa e con le quali siamo sempre disponibili a trattare. Io personalmente avevo chiesto un incontro con i vertici societari della squadra del presidente Colombo e sto aspettando che mi sia fissata una data per poterci sedere attorno a un tavolo e vedere cosa si può creare per non far scomparire il calcio in città».

La fusione con il Frigintini Calcio, militante in prima Categoria, e disponibile a trasferirsi in città oltre che per un progetto più ampio di fusione e collaborazione per cominciare una nuova strada insieme resta la soluzione al momento più percorribile. Il Frigintini potrebbe aspirare ad un ripescaggio in Promozione in forza del suo diritto a disputare la Prima categoria e ricominciare così con un campionato almeno dignitoso. Al momento si discute mentre il tempo stringe. Il presidente Carpentieri e quello del Frigintini, Salvatore Colombo, dovrebbero sedersi attorno ad un tavolo, con mediatore il sindaco, per trovare un’intesa ma gli interessi sono divergenti e in ogni caso ci sono troppi se e ma, comprese contrapposizioni politiche, che inducono a pensare che la fusione tra le due squadre sia complicata più di quanto appaia. Quel che resta dei tifosi e gli sparuti ultras dovranno farsene una ragione perchè il Modica che fu non c’è più e riesce difficile pensare che con queste premesse si possa rivitalizzare un entusiasmo che alterne vicende hanno ormai sotterrato.