Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 387
MODICA - 29/05/2016
Sport - Motori: il sodalizio modicano protaagonista della 26ma edizione della manifestazione

"Club Fiat 500 Brambilla" accoglie carovana Giro Sicilia

Nell’ambito della terza tappa, il 4 giugno, i partecipanti si fermeranno a Modica Foto Corrierediragusa.it

Il Club Fiat 500 «Vittorio Brambilla» sarà protagonista della 26ma edizione del Giro di Sicilia, gara internazionale riservata alle auto d´epoca, che farà tappa a Modica sabato 4 giugno alle 13. La storica manifestazione organizzata dal Veteran Car Club Panormus, che si è corsa per la prima volta nel 1912, prenderà il via giovedì 2 da Palermo, quando al calar della sera sventolerà la bandiera a scacchi per circa 200 equipaggi, provenienti da tutta Italia e dall´Europa. Un tour di 869 km che toccherà, in quattro tappe, città d´arte e luoghi suggestivi dell´isola, con arrivo il 5 a Cerda, non lontano dal capoluogo siciliano. Tra le auto in gara, le insegne del Club Fiat 500 «Vittorio Brambilla» spiccheranno sulla Maserati pilotata da Giuseppe Spadaro socio fondatore del sodalizio sportivo modicano.

Diversamente da quanto previsto, invece, Roberto Brambilla e Marco Bissoli, rispettivamente figlio e nipote del celebre pilota monzese nonché soci del club modicano a lui intitolato, non gareggeranno a causa di problemi meccanici all´Alfa Romeo GTV turbo delta «Vittorio Brambilla» del 1979. «Questo inconveniente - ha fatto sapere Roberto Brambilla - comunque non inficia la nostra presenza in terra siciliana, per poter godere dello spettacolo del giro, ma soprattutto per poter riabbracciare tutti gli amici che ci dimostrano sempre tanto affetto».

Oltre che su strada, il Club «Vittorio Brambilla» sarà protagonista nella tappa di Modica, supportando gli organizzatori nella logistica. Nell´ambito della terza tappa, sabato 4 gli equipaggi, provenienti dall´autodromo di Pergusa, si fermeranno a Modica per la pausa pranzo e per una veloce visita al Museo del Cioccolato e al Museo degli Attrezzi, prima di ripartire per Enna. Ad attendere piloti e auto storiche ci sarà il personale del Club «Vittorio Brambilla». I soci del Club allestiranno un gazebo nella parte alta del Corso Umberto I, per accogliere, fornire assistenza e dare informazioni agli equipaggi. Ai partecipanti sarà consegnata una borsa con lo stemma del Club, contenente alcuni gadget e prodotti locali, al fine di promuovere l´immagine turistica della città e far conoscere le sue eccellenze gastronomiche. Anche i commissari di percorso della tappa modicana sono stati scelti tra i componenti del Club Fiat 500 «Vittorio Brambilla».

«Siamo onorati di essere fra i partners della kermesse sportiva - è il commento del presidente, Aurelio Cannella - sia per quanto riguarda la logistica a Modica e a Ragusa, sia nella gara. Certamente non potevano mancare ben due equipaggi che rappresentano la nostra Associazione».