Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 690
MODICA - 21/05/2016
Sport - Nuoto: la terza fase del campionato regionale di nuoto FISDIR con otto società siciliane

Podio per Andrea Rizza e Aurelio Alecci del Modipa Athletic

Sessanta atleti con disabilità intellettiva e relazionale si sono dati appuntamento alla piscina comunale di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

I nuotatori della Modipa Athletic Club di Modica Andrea Rizza e Aurelio Alecci (foto) ancora una volta protagonisti nella terza fase del campionato regionale di nuoto FISDIR. Anche a Palermo i due atleti modicani hanno saputo conquistare le posizioni da podio nonostante gli oltre 70 agguerriti atleti palermitani. Protagonisti di questa giornata ancora una volta sono stati oltre 60 atleti con disabilità intellettiva e relazionale di tutta la Sicilia a rappresentare 8 società che si sono dati appuntamento alla piscina comunale di Ragusa per la seconda fase del campionato regionale di nuoto.

Anche stavolta ha avuto la meglio la Polisportiva Alba di Palermo con i suoi 12 atleti si è mantenuta sempre nelle prime 4 posizioni per la classe C21. In particolare da registrare le brillanti prestazioni di Deborà Pellicanò nei 50 mt farfalla. Altra brillante gara i 50mt rana di Filippo Talluto sempre della polisportiva Alba, che per tutta la distanza ha dovuto tenere sott’occhio l’avversario della Filippine Siracusa Santo Gallia. I modicani Andrea Rizza e Aurelio Alecci sono arrivati alla gara molto determinati e anche loro desiderosi di vittoria.

Vittoria che non è mancata per Aurelio Alecci nei 50 mt stile libero che portato il proprio primato personale da 52»40 a 49» netti. L’errore alla partenza gli è costato una fatica in più dato che ancora ai 30mt si trovava al 2° posto dietro Davide Migliore della Judo Palermo. E proprio a 20mt dall’arrivo è scattata qualcosa che gli ha fatto recuperare la poca distanza che lo divideva dall’avversario. Così bracciata dopo bracciata, riusciva ad accorciare la distanza, a raggiungere l’avversario, superarlo e precederlo di ben 2» all’arrivo. Il prossimo impegno agonistico previsto in calendario il 28 a Palermo.