Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 953
MODICA - 28/04/2016
Sport - Volley: il quadrangolare disputato al centro sportivo di S. Agata Li Battiati

Volley Modica batte Gupe ed è campione regionale under 19

Esaltante successo del sestetto modicano guidato da Donato Borgese. Finali nazionali a Parma Foto Corrierediragusa.it

Il Volley Modica è campione regionale under 19. Il sestetto modicano ha conquistato il titolo nella finale disputata al Centro sportivo di S. Agata Li Battiati dove si è giocato il quadrangolare cui hanno partecipato i padroni di casa del Gupe, il Brolo, il Mazara e la squadra modicana. Il Volley Modica di Donato Borgese ha acquisito il diritto a rappresentare la Sicilia alle finali nazionali che si disputeranno dal 2 al 6 giugno a Parma. Avvicenti le le partite disputate dal sestetto modicano. Partito malissimo con un netto 3-0 proprio contro il Gupe il Volley Modica ha recuperato prima con il Brolo, vincendo 3-2, ed ha poi vinto la finale ancora contro il Gupe al tie break.

Partita equilibratissima che si è risolta al quinto set con un 17—15 a favore dei modicani nonostante il fattore ambientale sfavorevole. Il Gupe si è dovuto inchinare e il Volley Modica vede coronato il lavoro di tecnici e dirigenti da alcuni anni a questa parte. Il Volley Modica si è avvalso dei prestiti di Gona, Cosentini e Guastella dal Ragusa e di Pino dal Messina ma ha contato sui giovani del suo vivaio a cominciare da Brucia e Cavallo che hanno già collezionato presenze con la squadra maggiore in B2. Stefano Chillemi, Beninato, Sortino, Scollo, Valenti e Cavallo completano un gruppo che Donato Borgese ha saputo plasmare mentre i dirigenti Salvatore Carpenzano e Giorgio Scavino sono stati bravi a far trovare i giusti equilibri nell’ambiente.

(foto: dirigenti e giocatori festeggiano la vittoria)