Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:27 - Lettori online 709
MODICA - 01/04/2016
Sport - Calcio, Eccellenza: tre giornate alla fine, due trasferte e una gara casalinga per i rossoblù

Modica ormai ai titoli di coda, a Milazzo ultima possibilità

Servono tre punti e sperare che Rosolini e Viagrande si fermino per accorciare le distanze Foto Corrierediragusa.it

Modica ai titoli di coda. A Milazzo potrebbe arrivare già la definitiva sentenza della retrocessione diretta in Promozione. Restano infatti altre due partite al termine, quella in trasferta contro il Rosolini e l’ultima in casa con l’Atletico Catania. Il Modica deve fare risultato pieno a Milazzo e sperare che Rosolini e Viagrande facciano qualche passo falso per accorciare il distacco da una delle due formazioni ed avere la possibilità di giocarsi almeno la gara di play out. E’ una fiammella che tiene ancora in vita il Modica su un campo tradizionalmente ostico e con una squadra in un buon momento di vena. I giocatori si sono ripresentati alla ripresa della preparazione mettendosi a disposizione di Angelo De Santis.

Il tecnico potrà schierare la migliore formazione possibile ma non sono tanto gli uomini a disposizione quanto le motivazioni. Contro il Palazzolo in casa i giocatori hanno dimostrato di non crederci più, hanno subito sei gol e non hanno reagito. Uno sfilacciamento totale in campo che si somma ad una vicenda societaria ancora più contorta che potrà complicarsi ancora di più perché con la retrocessione è tutto da vedere se l’attuale presidente Gianni Iacono è in grado di continuare e soprattutto se a intenzione di restare alla guida della società che ha rilevato dalla precedente dirigenza con risultati negativi.