Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1198
MODICA - 08/03/2016
Sport - Calcio, Eccellenza: situazione in classifica immutata in zona play out

Modica ormai ad un passo dalla retrocessione diretta

Sono quelli che si sono rifiutati di scendere in campo contro il Taormina per contrasti con il presidente Foto Corrierediragusa.it

Un’occasione persa per il Modica, come tante fino a ora. Rosolini e Viagrande hanno perso e sarebbe stata l’occasione per potere accorciare le distanze dalla zona play out. Non è stato così perché i rossoblù sono scesi in campo a pezzi, a ranghi ridotti per l’ammutinamento di ben sei giocatori, di cui quattro titolari fissi. Ronny e Kevin Valerio, Elamraoui e Corso, oltre a due giovani panchinari, hanno ritenuto che non era il caso di scendere in campo per alcune mancati impegni da parte del presidente Gianni Iacono (foto). Il presidente aveva chiesto ai giocatori di pazientare in quanto fuori sede ma non c’è stato nulla da fare. I giocatori non si sono presentati e per il tecnico è stato duro mettere insieme una formazione plausibile. Le conseguenze per Valerio e soci saranno innanzitutto disciplinari.

Dice il ds Franco Pluchino: «I giocatori saranno deferiti al Comitato siculo per i provvedimenti del caso. Non hanno rispettato i loro impegni e in qualche modo condizionato la gara. La società ha fatto di tutto per convincerli ma invano. Abbiamo ringraziato quanti sono scesi in campo e si sono battuti fino alla fine. Non saprei dire quali saranno le conseguenze in attesa delle decisioni del presidente». Per il Modica la sconfitta interna con il Taormina è pesantissima perché ora comincia un calendario duro per i rossoblù. Domenica saranno ad Acireale, poi in casa con il Palazzolo, poi a Milazzo e quindi a Rosolini. La retrocessione diretta è dietro l’angolo già a cinque giornate dalla fine del campionato.

E´ successo domenica:
Modica 0-Sporting Taormina 3
Marcatori: 7’ e 28’ pt Trovato, 29’ st Dadone

Modica: Di Martino 6, Marchese 6, Frasca 5 (20’st Sammatrice 5), Fiore 6, Guarino 6, Cavarra 6, Talarico 5, Occhipinti 5, Pellegrin 5, El Issaoui 5, Puccia 5. All. Angelo De Santis.

Sporting Taormina: Saia 6, Orlando 6, Orazio Urso 6, Puglia 7, Filistad 6, Trovato 7, Strano 6 (20’ st Dadone 5), Bevacqua 6, Nicolosi 6 (35’ st Mannino 5), Ancione 6, Battaglia 6 (30’ stRapisarda 6). All. Marco Coppa.

Arbitro: Puglisi di Siracusa 6


Il Taormina trova un’autostrada per portare a casa i tre punti vitali per consolidare il secondo posto in classifica. Il Modica si è presentato senza ben sei titolari che hanno deciso di non scende in campo per motivi economici. I rossoblù, già in serie difficoltà di organico, hanno potuto così opporre poco o nulla e gli ospiti si sono limitati a regolare a loro piacimento la gara. Nel Modica hanno tirato i remi in barca i due fratelli Valerio, Elamraoui , Corso e due giovani non titolari per cui il tecnico Angelo De Santis si è ritrovato con soli 13 giocatori in distinta tra cui il secondo portiere Sammatrice entrato in campo al posto di Frasca. Un’autentica debacle non solo per la sconfitta che complica maledettamente le cose in ottica play out ma anche per lo stesso prosieguo del campionato. Il Taormina ha fatto appena il suo dovere, si è preso i tre punti e non ha avuto problemi. Il tecnico Coppa ha fatto ruotare anche la panchina per preservare alcuni suoi uomini in vista dei prossimi impegni. Gli ospiti hanno saputo attendere prima di colpire e poi gestito la gara a loro piacimento. Già dopo appena mezzora la partita era incanalata nella giusta direzione per gli ospiti.

Al 7’ la formazione di Coppa passa in vantaggio. Su una palla in uscita e la ribattuta degli ospiti El Issaoui liscia la sfera permettendo a Trovato di presentarsi solo davanti al portiere trafiggendolo con un preciso pallonetto di testa. Al 9’ un tiro di El Issaoui è deviato da Bevacqua, la sfera sfiora il palo e finisce sul fondo. Al 28’ il raddoppio ospite. Punizione decentrata di Puglia che pesca in area Trovato la cui inzuccata beffa Di Martino. Al 39’ Talarico ci prova da fuori l’intenzione è buona la mira un po’ meno. Nella ripresa il Taormina gestisce la gara e al 29’ mette al sicuro il successo. Orazio Urso spinge sulla fascia destra arriva sul fondo e crossa per il neo entrato Dadone che di tuffo in testa insacca nell’angolo basso alla destra del portiere. Il Modica cerca il gol della bandiera e lo realizza al 48’, quando Fiore tira dal limite, Saia non trattiene e Marchese insacca, ma l’arbitro annulla per off side.

I risultati della decima giornata di ritorno (6 mar. 2016):
A.Catania-Orlandina 7-0
Giarre-Igea Virtus:0-1
Milazzo-Acireale:1-2
Modica-Taormina:0-3
Palazzolo-Rosolini:2-1
R. Caprileone—S. Pio X: 2-1
Viagrande-Leonzio:1-4
Troina-F.C. Messina:6-0

La classifica:
Igea Virtus 57
S. Leonzio 50
Troina 50
Taormina 50
Acireale 49
R. Caprileone 49
Palazzolo 46
Milazzo 33S. Pio X 32
Giarre 31
Rosolini 29
Viagrande 28
Modica 18
A.Catania 18
F.C. Messina 12
Orlandina 6