Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 772
MODICA - 23/08/2008
Sport - Modica - Giorgio Scarso ritorna a casa da Pechino

Modica: scherma olimpica con il Maestro

Incontro con il sindaco Buscema a palazzo San Domenico Foto Corrierediragusa.it

Giorgio Scarso ritorna a casa e ritrova i suoi ex allievi e dirigenti. Per il presidente della Federazione nazionale Scherma reduce dai giochi olimpici l’incontro avuto con l’amministrazione comunale e con tecnici ed atleti della scherma Modica è stato un piacevole rendez-vouz dopo l’impegno cinese.

E’ stato il sindaco Antonello Buscema a fare gli onori di casa e a consegnare al presidente della Fis una medaglia della Contea ed un pubblicazione fotografica sulla città. « Siamo orgogliosi ? ha detto il sindaco- di venire rappresentati come città in un palcoscenico così prestigioso come i giochi olimpici».

Buscema ha anche proposto a Giorgio Scarso di celebrare i 25 anni della scherma Modica, che cadono il prossimo anno, con un torneo prestigioso da disputarsi nel palazzetto di contrada Catagirasi alla presenza dei migliori schermidori internazionali. Un invito che Scarso ha accolto con piacere e per il quale ha confermato il suo impegno.

Scarso non ha potuto esimersi dal ricordare i suoi giorni alla guida della società modicana ma ha anche fatto un bilancio della olimpiade. « Sette medaglie, di cui due ori e cinque bronzi,confermano il buon lavoro fatto in questi anni al più alto livello. Forse si poteva ottenere di più ma siamo contenti lo stesso, soprattutto per l’oro della spada che è ritornato in Italia dopo 48 anni grazie a Matteo Tagliarol, che molti ricordano da giovanissimo gareggiare anche al palazzetto di Modica».

Scarso non ha eluso domande scomode come quelle sul presunto doping di Baldini. « La scherma è pulita ? dice Scarso- La federazione ha fatto tutto quello che doveva fare e siamo impegnati a ricercare la verità. Sono convinto che Baldini ne uscirà bene e nella riunione del 3 settembre a Parigi del comitato internazionale della scherma si potrà accertare la verità».

(Nella foto in alto da sx il sindaco Antonello Buscema e il Maestro Giorgio Scarso)