Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1647
MODICA - 24/01/2016
Sport - Volley, B2: le modicane agganciano le etnee al secondo posto, Brindisi capolista

Pro Volley Team vince la sfida al vertice contro Planet Pedara

Successo al tie break meritato per le biancorosse, tra le ospiti Lo Re straripante con 39 punti Foto Corrierediragusa.it

Pro Volley Team Modica - Planet Pedara 3-2 (25/14, 22/25, 25/19, 20/25, 15/7)

Pvt Modica: Mercanti 11, Piscopo 25, Corallo 11, Cianci 9, Cianflone 5, Di Emanuele 14, Zaccaria 1, Gabriele ne, Richiusa ne, Leggio ne, Cassibba ne, Fiore ne. Vittorio lib. All: Cutrona - Madonia

Planet Pedara: Giuffrida 6, Lo Re 39, Morfino 3, Rapisarda 5, Brizi 3, Motta 3, Consolo, Murabito ne, Orto ne, Presti ne, Zancanaro lib. All: Andaloro

Arbitri: Badolato ( Roma) - Caruso ( Sr)


Il Pro Volley Team (foto a fine gara) vince la sfida con la capolista e l´aggancia in classifica. In testa c´è pero Brindisi che sarà il prossimo avversario delle modicane. Contro Pedara è stata una vittoria i misura ma allo stesso tempo gratificante per le modicane che ora devono decidere cosa fare del loro campionato. Se puntare dritto alla promozione e quindi rinforzarsi oppure andare avanti con un sestetto che ha dimostrato comunque di essere competitivo. Contro la capolista è stata la vittoria del gruppo anche se non bisogna dimenticare i 22 punti della Piscopo, gli 11 di Mercanti e la regia di Vittorio.

Parte bene il Pvt con battute efficace e buna ricezione. Le biancorosse arrivano al time out tecnico avanti di 4 punti. Corallo e Cianci aumentano il gap e Andaloro è costretto a spendere già il primo tempo. In casa Pedara solo Graziella Lo Re trova gloria con continuità. 16-9 al secondo tecnico. Piscopo mette dentro il terzo ace di squadra e fa spendere il secondo time out a Pedara che non riesce ad arginare le battute modicane. Il muro di Di Emanuele su Giuffrida porta Modica al +12. È Gabriella Mercanti che, dopo uno spettacolare salvataggio di Vittorio, mette il sigillo al primo set, 25/14. Più euqilibrato il secondo set che vive di momenti. Graziella Lo Re passa per tre volte consecutive e porta avanti Pedara 11-10. Avanti le ospiti 16-13, Modica soffre soprattutto al centro. Il gioco dell´elastico riporta le biancorosse a pareggiare 16-16 e poi di nuovo le ospiti avanti 19-16. Ancora pari a 19 con uno splendido attacco di Corallo dalla seconda. L´arbitro vede un fallo di Mercanti in palleggio e Pedara prende il largo. Un bel secondo tocco di Brizi regala il 25-22 al Planet.

Equilibrio anche nel terzo parziale. Con l´assenza di Nielsen tutto il peso dell´attacco etneo è sulle spalle di Lo Re che ogni tanto commette qualche errore. Sul 13-9 Modica blackout biancorosso. Un ace di Brizi e tre attacchi di Lo Re riportano Pedara in parità. Le padroni di casa, trascinate dal loro capitano, hanno la forza di riportarsi a + 4 sul 20-16. In possesso del set però le ragazze di Cutrona si siedono e consentono alle avversarie la nuova rimonta. In campo Zaccaria per Corallo che, dopo un avvio sprint, risente dell´infortunio della scorsa settimana. Questa volta però il colpo decisivo lo assesta Piscopo, che pur non vivendo la sua migliore giornata mette a referto l´undicesimo punto e il 25-19 Modica.

Il quarto set comincia bene per il Pvt che si porta subito avanti 10-6. Una serie infinita di errori riporta sotto Pedara che arriva avanti 13-10 prima del time out chiesto da Cutrona. Rientra in campo Corallo nonostante il polpaccio dolorante. Il break infinito di Pedara viene interrotto da Piscopo sull´11-15. Il punto del 15-19 è il più spettacolare della partita. Dopo uno scambio infinito e due miracoli di Federica Vittorio arriva il muro di Mercanti. Doppia cifra per la palleggiatrice palermitana e pubblico in piedi ad applaudire la straordinaria Vittorio. Una battuta di Piscopo vale il 20-20 ma a questo punto il Pvt paga lo sforzo della rimonta e Lo Re piazza cinque punti consecutivi che significano tie-break. Nel quinto set molta più Pvt che Planet. La formazione di Coach Cutrona ha constantemente il pallino del gioco in mano e nonostante Lo Re raggiunga quota 39 punti, grazie ad un bel gioco di squadra, vince 3-2.