Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 541
MODICA - 15/12/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: domenica l’ultima di andata sul campo dell’Atletico Catania

Giorni difficili per il Modica, ci sarà un futuro per la società?

Contro il Rosolini nessun tecnico in panchina, squadra carente atleticamente, ds Pluchino dimissionario Foto Corrierediragusa.it

Giorni difficilissimi per il Modica. Contro il Rosolini ha perso la quinta partita casalinga e la decima del campionato e resta ancorato a quota 10. In attesa di chiudere il girone di andata con la trasferta sul campo del fanalino di coda Atletico Catania il bilancio tecnico e soprattutto societario è tutto in negativo. Contro il Rosolini il Modica non aveva un allenatore in panchina visto che Rocco Guarino era ad urlare in tribuna nei confronti dei giocatori e Gaetano Lucenti risulta "sospeso", come sostiene la società ma praticamente esonerato. In panchina confusione totale. Nel momento in cui la squadra doveva recuperare lo svantaggio è stato chiamato fuori dal campo Pellegrin, il più giovane e il più vivace degli attaccanti in campo. Franco Pluchino era in panchina per "cortesia" come ha voluto precisare visto che bisognava indicare un referente all´arbitro ma il ds non ne vuole più sentire.

La frattura con la società per le scelte operate è totale e i dirigenti restano isolati e soli a guidare una società in balia di se stessa. Il Modica è senza radici, non ha un allenatore, non ha un direttore tecnico e la rosa è ridotta al lumicino avendo perso due giocatori come Cordova e Priola. E nei prossimi giorni altri tra i più quotati potrebbero lasciare vista la situazione di assoluta precarietà. La partita di domenica contro l´Atletico Catania di Piero Infantino diventa un vero e proprio scontro salvezza ma il problema è capire come i rossoblù ci arriveranno visto che contro il Rosolini la squadra è apparsa in debito di fiato, con parecchi giocatori sovrappeso e certamente non al meglio.

E´successo domenica:
Modica-Rosolini:1-4
Marcatori: 42´pt Puglisi, 5´st Melluzzo, 15´st Ricca, 35´st e 44´st Melluzzo

Modica: Berikashwili 7, Agosta 5, Gennaro 5( 25´pt K. Valerio 5), R. Valerio 6, Guarino 5, Puglisi 6, Talarico 5, Occhipinti 5, Pellegrin 5 (12´st Costa 5), Elamraoui 5 (18´st Giudice 5, Corso 5

Rosolini: Fornoni 6, Guarrasi 6, Novembre 6, Monaco 6( 41´pt PPizzo 6), Costa 6, Di Dio 5 (40st Zarouali s.v.), Riela 6 (21´st Cicero 5), Martines 6, Melluzzo 7, Implatini 7, Ricca 6

Arbitro: Mirabella di Acireale 6


Ancora un´imbarcata di gol per il Modica. Domenica scorsa contro il Milazzo erano stati 5, il Rosolini ne ha messi a segno 4 e potevano essere anche di più. Il dato numerico dice tutto sull´inconsistenza dei rossoblù ritornati a giocare sul rettangolo del polisportivo della Caitina. Una squadra senza allenatore, in panchina il vicepresidente Aldo Occhipinti, e sugli spalti il tecnico in pectore Rocco Guarino, e con pochi giocatori, il Modica ha retto solo un tempo agli ospiti. Poi è stata un´autentica Waterloo perchè il Rosolini ha continuato a correre e a lottare su ogni palla mentre parecchi giocatori di casa erano con i crampi e con il fiato corto. Il Modica ha avuto in Puglisi e nel portiere Berikashwili i suoi punti di forza ma non sono bastati. Troppi inesperti e senza fiato molti dei titolari rossoblù e la differenza si è vista subito. Il Rosolini ha cominciato a macinare gioco sin dalle prime battute e ci sono voluti un paio di miracoli del portiere modicano ad evitare il tracollo. Al 23´ Implatini e Martines a ripetizione mancano il gol da ottima posizione. Al 38´ è ancora Implatini a sfiorare il palo. Il gol del vantaggio modicano arriva dal nulla. la punizione dalla tre quarti calciata da Puglisi è forte ma centrale, Martines ci mette un tacco e spiazza Fornoni. Alla ripresa del gioco Rosolini subito in rete con una bella azione di Novembre sulla sinistra, il cross è al bacio e Melluzzo mette dentro. Al 225´ Riela si smarca sulla destra e mette in mezzo per il tap-in di Ricca. Il Rosolini non si ferma e la ditta Implatini Melluzzo è sempre in agguato. Implatini su rinvio del portiere tocca di testa e lancia Melluzzo che con un pallonetto fa secco il portiere. Non è finita perchè ad un paio di minuti dalla fine Melluzzo va ancora in gol su imbeccata di Implatini. Escono soddisfatti i circa 100 tifosi che hanno seguito il Rosolini mentre in Modica si avvia mesto negli spogliatoi.

I risultati della 14ma giornata (13 dic.2015):
Acireale-R. Caprileone:2-1
F.C. Messina_Sicula Leonzio:0-2
S. Pio X-Igea Virtus:1-1
Milazzo--A. Catania:3-1
Modica-Rosolini:1-4
Orlandina-Viagrande:0-0
Palazzolo-Troina:3-1
Taormina-Giarre:3-2

La classifica:
Sicula Leonzio 30*
Igea Virtus 29
R. Caprileone 29
Palazzolo 26
Troina 26
Taormina 26
Acireale 25
Viagrande 21
Giarre 20
Rosolini 18
Milazzo 18
S. Pio X 15
Modica 10
Fc. Messina 8
Orlandina 6
A. Catania 3

* 3 punti in meno per penalizzazione