Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1153
MODICA - 11/12/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: il "Cosimo" non è agibile per le gare di Eccellenza, la partita si gioca domenica

Il Modica cambia ancora! Contro il Rosolini gioca al "Caitina"

L’ennesima conferma del caos societario e della mancanza di organizzazione Foto Corrierediragusa.it

Cambio di rotta. Il Modica ritorna a Modica e giocherà al polisportivo della Caitina (foto) la partita contro il Rosolini. Una decisione maturata nelle ultime ore rispetto a quanto deciso ieri dalla società che testimonia la totale confusione che regna in seno alla società. I dirigenti hanno dovuto prendere atto che il Comunale di Vittoria non è omologato per le gare di Eccellenza ed avrebbero dunque dovuto giocare la partita a porte chiuse. Domenica scorsa in occasione della gara contro il Milazzo l´autorità di Polizia aveva concesso una deroga ma ha ribadito alla società il divieto di aprire i cancelli del "Cosimo".

A questo punto il Modica ha deciso di emigrare ancora una volta anche perchè il "Caitina" è agibile almeno a metà. Il minore dei mali dunque sempre sperando che l´amministrazione venga incontro alla dirigenza. Ma con questi comportamenti e voltafaccia è difficile che si possa costruire qualcosa. Basti ricordare che appena domenica scorsa sui manifesti della partita contro il Milazzo è stato scritto Modica (C.C. Vittoria) quasi a segnare la frattura con la città.

Le decisioni della società nella serata di venerdì

Il Modica resta a Vittoria e anticipa la partita contro il Rosolini. Il concomitante impegno del Vittoria Calcio di Prima Categoria domenica pomeriggio ha imposto l´anticipo alla società rossoblù, i cui dirigenti sono sempre più decisi a restare aa Vittoria. La situazione resta molto fluida e confusa. Da un punto di vista formale il tecnico Gaetano Lucenti è "sospeso", come conferma la società, ma all´atto pratico la squadra è affidata a Rocco Guarino che, tuttavia, non potrà andare in panchina perchè non tesserato. Ci andrà il vicepresidente Aldo Occhipinti affidandosi all´esperienza e alla maturità dei giocatori. A Lucenti sono state addebitate alcune scelte tecniche non condivise dalla società e l´allenatore resta a disposizione in vista di un futuro molto incerto.

Franco Pluchino ha confermato, nonostante la fiducia della società, il suo abbandono e nel frattempo se ne è andato pure Biagio Porsenna, allenatore dei portieri e secondo di Lucenti. La dirigenza naviga a vista, è confusa, ha intavolato trattative con qualche imprenditore vittoriese per cercare di mettere radici dopo la frattura con l´amministrazione comunale di Modica. Parlare della partita con i Rosolini è a questo punto relativo perchè non si sa chi dei giocatori risponderà al´appello anche alla luce delle evoluzioni in seno alla società. Eppure per il Modica la partita è importante perchè perdere ancora significa allontanarsi dalla zona play out allungando le distanze.