Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1022
MODICA - 09/12/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: dopo l’abbandono del ds Franco Pluchino arriva anche l’avvicendamento tecnico

Il Modica cambia allenatore. Via Lucenti, in panchina Rocco Guarino ma la confusione regna sovrana

Contatti con l’ex presidente del Vittoria Calcio, Salvatore Barravecchia Foto Corrierediragusa.it

opo avere cambiato sede il Modica ha cambiato anche l´allenatore. Gaetano Lucenti è stato infatti sostituito in panchina da Rocco Guarino (foto). La dirigenza ha affidato la squadra al tecnico acatese, già allenatore del Real Biscari, dell´Acate e di altre squadre dilettantistiche. Una soluzione casalinga da parte della dirigenza che prima ha sospeso Lucenti dopo la gara contro il Milazzo e poi lo ha esonerato. Nel giro di qualche giorno il Modica ha perso dunque due punti di riferimento come il tecnico ragusano e il ds Franco Pluchino che non si erano uniformati alla linea della società. Il presidente Gianni Iacono e il suo vice Aldo Occhipinti hanno infatti optato per il trasferimento a Vittoria dopo le incomprensioni con l´amministrazione comunale di Palazzo S. Domenico.

Il Modica, atteso domenica dalla gara casalinga contro il Rosolini, dovrà fare ameno anche dei giocatori Priola, Cordova e Costa ma pare che ance altri, legati al tecnico Lucenti, siano in procinto di lasciare la società. A Rocco Guarino tocca l´ingrato compito di risollevare una situazione tecnica difficile anche perchè la rosa rossoblù è ridotta all´osso. Dal punto di vista societario è sempre più stretto il contatto con l´ex presidente del Vittoria, Salvatore Barravecchia, che si è detto pronto a dare a una mano. Barravecchia aveva sollecitato l´ingaggio di Giovanni Campanella per la panchina ma le richieste del tecnico catanese in termini economici e di rafforzamento della squadra hanno indotto la società ad optare per la soluzione Guarino sperando che funzioni.