Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 564
MODICA - 06/12/2015
Sport - Volley, B2: ha pesato l’assenza di Noemi Piscopo in attacco, esordio di Giulia Leggio

Pvt parte male e vince solo al tie break con Pedara

Primi due set alle etnee che subiscono la rimonta delle modicane Foto Corrierediragusa.it

Pro Volley Team - Giavì Pedara 3-2 ( 19/25, 23/25, 25/14, 25/17, 15/11)

Modica: Leggio 4, Zaccaria 5, Mercanti 6, Cianflone 4, Cianci 9, Corallo 27, Gabriele, Richiusa 5, Di Emanuele 21, Vittorio lib, Fiore ne, Cassibba ne. All: Cutrona

Pedara: Vinciguerra 12, Ilgrande 6, Leone 8, Ferlito, Calì 4, Trovato 9, Sfogliano 4, Polizzi 2, Lombardo 6, Catania G 1, Iazzetti lib, Catania L ne. All: Maccarrone
Arbitri: Monica - Gonardo ( En)


Parte male il Pro Volley Team (foto) ma si riprende ed alla fine acciuffa la vittoria per i capelli. Il sestetto di Ennio Cutrona paga oltremodo l´assenza di Noemi Piscopo, bloccata da un infortunio e tutta la fase d´attacco delle modicane ne risente. Cutrona manda in campo Zaccaria che fa fino in fondo la sua parte, almeno nella fase offensiva. In avvio la ricezione concede troppo e le ospiti vanno avanti al primo tecnico 8-6. È il turno in battuta della Zaccaria che inverte l´inerzia e la capolista impatta sul 12-12 grazie a due muri consecutivi di Corallo. Modica del primo set è però solo lontana parente della squadra ammirata fino a questo momento. Anche in fase di impostazione Mercanti non appare nella sua migliore giornata e Pedara vola via alla conquista del primo set meritatamente. Leggio rileva nel finale Zaccaria.

Girandola di cambi nel secondo set. Gabriele per Mercanti ma cambia poco. 7-1 per Pedara. Cutrona richiama la stessa Gabriele e Corallo per Mercanti e Zaccaria. 8-3 Pedara al tecnico. La squadra di Maccarone ha un´ottima ricezione che rende fluida la manovra offensiva. Nel Modica troppe amnesie. Nonostante una timida reazione grazie ai punti di Corallo e Di Emanuele, Modica si perde sul più bello fallendo l´aggancio in vista del traguardo. L´errore di Mercanti vale il 25-23 per Pedara che si porta sul 2-0. Quinto set consecutivo perso dalla Pvt. Decisamente migliore l´inizio del terzo set. Senza strafare le padroni di casa arrivano per la prima volta avanti al tecnico, 8-3. Positivo l´impatto di Selene Richiusa che trova subito una buona intesa con Mercanti. È la palleggiatrice palermitana che mette il sigillo al set con la palla del 25-14.

I valori espressi dalla classifica si riassestano nel quarto set. In assenza di Piscopo sono sempre Di Emanuele e Corallo le terminali più efficaci di Modica. Entrambe passano quota 20. Buona la prova anche di Giulia Leggio che, tornata in campo dopo otto mesi, fa il suo compito senza demeritare. Maccarrone prova a confondere le carte ribaltando il sestetto iniziale con la sola eccezione di Vinciguerra. Ma il Pvt viaggia spedito verso il 2-2.
Nel tiebreak, nonostante il vantaggio iniziale delle modicane 5-1, regna un sostanziale equilibrio che si trascina fino alla fine. A chiudere la partita è un cartellino rosso sventolato alla Calì per proteste. 15-11 e Modica che tira un gran sospiro di sollievo. Due punti strappati con i denti quando la situazione appariva più che compromessa per riprendere a correre ed archiviare la sconfitta di Castelvetrano anche senza giocare la migliore partita della stagione.