Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 430
MODICA - 10/11/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: la sconfitta con l’Orlandina ha messo a nudo le fragilità della squadra

Modica giù, la società deve pagare quasi 40 mila euro

Somma dovuta per il premio di preparazione di 17 giocatori dell’Azzurra la scorsa stagione in rossoblù Foto Corrierediragusa.it

Un novembre da incubo per il Modica. I rossoblù, reduci dalla inopinata sconfitta con l´Orlandina, ultima in classifica e senza vittorie sono attesi da u trittico di gare terribili. Domenica trasferta a Taormina, poi in casa con l´Acireale e quindi a Palazzolo. Si tratta di squadre tutte di alta classifica che metteranno a dura prova la tenuta della squadra di Lucenti (foto). Il tecnico non sa più a che santo votarsi perchè non ha un organico all´altezza sia dal punto di vista numerico sia di esperienza sia di qualità. E´ bastato che mancassero domenica due elementi come Elamroui e Priola per aprire delle falle nella già debole formazione.

I problemi per la società non finiscono qui perchè in questi giorni il Comitato regionale ha notificato al presidente Iacono un provvedimento di pagamento di quasi 40 mila euro per il premio di preparazione dovuto alla società Azzurra. Il premio è dovuto per ognuno dei 17 giovani che lo scorso anno sono stati ceduti al Modica Calcio e che hanno consentito di disputare il campionato juniores. Il premio, 2.250 euro a giovane, deve essere pagato per regolamento entro un mese a meno che le due società non trovino un accordo. Per i dirigenti del Modica è una vera e propria tegola in testa e la società non potrà evitare di adempiere, pur se cercherà di trovare un compromesso con l´Azzurra. Un esborso che potrebbe compromettere eventuali operazioni sul mercato di riparazione a dicembre. Situazione tecnica e societaria dunque difficile e in piena evoluzione.

E´ successo domenica:

Modica-Orlandina:0-1
Marcatore: Risi al 4´pt

Modica: Berikashwili 4, R. Valerio 6, Nigita 5, Cordova 6, Guarino 6, Puglisi 6, Criscione 5, K. Vaerio 5, Costa 5, Occhipinti 5, Corso 6. All. Lucenti

Orlandina: Scaglione 7, Avagliano 6 (42´ pt Davidde 6), Pica 6, Pezzella 6, Inzerillo 6, Tortora 5, Mangano 6, Romeo 5 (13´st De martino 5), Risi 6, Di Giglio 5 (27´st Pignatore 5, Passavia 5

Arbitro: Arcidiacono di Catania 5


L´Orlandina coglie i primi tre punti del suo campionato e fa festa. I paladini ringraziano perchè il gol messo a segno che ha fruttato la vittoria è stato un autentico regalo confezionato dopo appena 4´ dal portiere Berikashwili che nel tentativo di appoggiare ad un suo compagno una palla assolutamente innocua ha servito invece Risi che stazionava nei pressi dell´area. La punta ospite non ha dovuto far altro che calciare di piatto nella porta sguarnita per il gol che si è rivelato alla fine decisivo. Per il Modica un´autentica doccia fredda che ha vanificato il bel risultato colto su F. C. Messina in settimana e che fa precipitare nello sconforto la società rossoblù. Il colpo è stato infatti pesante perchè perdere con l´ultima in classifica ancora a zero punti è un colpo al morale oltre alla già anemica classifica. I rossoblù,, privi di Priola e Talarico squalificati e di Elamroui, infortunato, hanno tentato in tutti i modi di recuperare creando almeno tre occasioni da gol ma Scaglione si è superato con begli interventi.

Un gol, per la verità, gli uomini di Lucenti lo hanno anche realizzato ma l´arbitro ha annullato tra mille proteste dei locali e molti dubbi. Ad un paio di minuti dalla fine punizione di Cordova sull´out sinistro e tiro diretto verso la porta che passa tra una selva di gambe e finisce in rete. L´arbitro ha annullato su segnalazione del collaboratore di linea perchè Puglisi appostato sul secondo palo avrebbe ostacolato il raggio di azione del portiere. Decisione dubbia che ha fatto arrabbiare moto la panchina rossoblù e risollevato non poco il tecnico tirrenico Ferrara che da tre settimana siede sulla panchina dell´Orlandina. Il Modica ha cercato il gol dalla distanza nel primo tempo con Costa e Corso. Costa al 10´ si è presentato davanti al portiere ma il suo pallonetto è uscito fuori di un soffio.

Nella ripresa Modica ancora pericoloso con una punizione di Puglisi dai 25 metri. Scaglione si inarca e mette fuori. I minuti finali sono pressanti perchè il Modica spinge molto. Dopo la punizione di Cordova c´è Corso che si libera e tira secco ma Scaglione riesce a mettere in angolo. Modica sconfitto per la terza volta in casa davanti ad una ventina di spettatori che segna l´assoluta distanza della squadra e della società dalla città. La sconfitta con l´Orlandina non fa che acuire la crisi mentre i paladini traggono fiducia e festeggiano insieme al loro tecnico.

I risultati della nona giornata di andata (8 nov. 2015):
A. Catania-Fc. Messina:2-3
Giarre-S. Leonzio:1-3
Milazzo-Taormina:1-0
Modica-Orlandina:0-1
Palazzolo-Acireale:1-1
R. Caprileone-Igea Virtus:0-0
Viagrande-Rosolin:0-0
Troina-S. Pio X:0-0

La classifica:
Igea Virtus 20
Troina 18
S. Leonzio 17*
R. Caprileone 17
Taormina 16
Palazzolo 15
Acireale 15
Viagrande 13
Rosolini 12
Giarre 11
Milazzo 11
S.Pio X 10
F.C. Messina 8
Modica 7
Orlandina 3
A. Catania 2
* 3 punti in meno per penalizzazione